droni amazon prime air

Amazon vuole che i suoi droni volino “senza limiti”

Cosimo Alfredo Pina

Per ottenere l’approvazione per il test della consegna via drone, Amazon ha incontrato non poche difficoltà. Tuttavia dopo un complicato iter burocratico il colosso dello shopping online è riuscito ad ottenere l’okay per mettere in atto le prove del programma Amazon Prime Air.

Sebbene l’approvazione sia arrivata direttamente dall’Amministrazione Aviazione Federale (FAA) degli Stati Uniti, a minacciare il programma potrebbero essere adesso la legislazione locale, a livello statale o urbano.

Proprio per questo, durante un incontro con un comitato governativo, Amazon ha voluto ribadire come secondo l’azienda “a stati e città non dovrebbero essere permesso di regolamentare” il traffico aereo di droni, almeno quello già approvato dalla FAA.

LEGGI ANCHE: Le poste svizzere potrebbero battere Amazon sulla consegna tramite droni

L’interesse di Amazon per le consegne via drone resta quindi decisamente concreto e sebbene per il momento non si abbiano novità sul fronte dell’avanzamento dei test, l’impegno verso questa nuova frontiera non sembra proprio mancare.

Via: Engadget