stampa 3d ponte

Ad Amsterdam sarà costruito il primo ponte stampato in 3D (foto)

Leonardo Banchi

Ormai la stampa 3D è un settore completamente affermato, le cui potenzialità continuano a stupire giorno dopo giorno. Avreste mai pensato, però, che tale tecnologia potesse essere utilizzata per la costruzione di un ponte?

Una startup olandese ha da poco presentato il suo avveniristico progetto: il primo ponte al mondo realizzato attraverso tecniche di stampa 3D, che permetterà di attraversare a piedi uno dei canali di Amsterdam.

LEGGI ANCHE: Blade: la supercar leggera, stampata in 3D

A costruire tale ponte sarà infatti un particolare macchinario composto da un braccio robotico, in grado di stampare strutture 3D utilizzando il ferro: esso, proprio come avviene nelle stampanti più tradizionali, scalderà infatti un componente (raggiungendo i 1.500 gradi), che sarà utilizzato per fondere l’acciaio e “disegnare” in aria la struttura del ponte.

Partendo dal bordo del canale, il macchinario sarà così in grado di realizzare via via il proprio supporto, sul quale si muoverà procedendo fino al raggiungimento della riva opposta.

L’implementazione, ovviamente, è stata molto più complicata di quanto appare: gli ingegneri della MX3D hanno infatti dovuto sviluppare un software intelligente in grado di stampare forme metalliche estremamente elaborate, differenti di volta in volta.

I test hanno fino ad adesso sempre dato risultati positivi, messi alla prova con strutture metalliche più piccole. Il ponte, però, dovrebbe essere la prima realizzazione in larga scala messa a punto con questa tecnica.

MX3D spera di iniziare i lavori a Settembre dell’anno corrente, confidando di completare il ponte per la metà del 2017. Potrà questa opera segnare l’inizio di una nuova tecnica di costruzione, che si affermerà negli anni a seguire? Fateci sapere la vostra opinione nei commenti!

stampa 3d ponte 2