Anker: richiami e rimborsi per un cavo USB Type C pericoloso (video)

Cosimo Alfredo Pina

Abbiamo più volte affrontato il tema di come accessori, in particolare i cavi, per le porte USB Type C possano essere un vero pericolo per la sicurezza dei dispositivi. A ricordarcelo arriva Nathan K., uno smanettone che ha messo in evidenza il fatto che cavo Anker PowerLine USB-C A8185011 possa potenzialmente distruggere uno smartphone.

Nathan ha scoperto che quando il cavo viene connesso ad una porta USB Type-C di un PC, progettate per input di 15-20 volt, questo ne “memorizza” il voltaggio; utilizzando lo stesso cavo connesso allo stesso alimentatore (quindi in grado di erogare voltaggi relativamente alti) con un dispositivo a voltaggio più basso, come ad esempio uno smartphone che solitamente accettano 5 volt, questo potrebbe essere danneggiato o nel peggiore dei casi mandare la corrente alla batteria, con rischi concreti di incendi ed esplosioni.

Anker ha verificato e riconosciuto immediatamente il problema e avrebbe già contattato i suoi clienti:

“Stiamo offrendo a tutti i clienti che hanno acquistato il nostro PowerLine USB-C A8185011 il rimborso totale. In più offriremo un cavo Anker USB-C a tutti gli utenti coinvolti una volt che avremo migliorato il PowerLine USB-C A8185011.”

Il cavo in questione è il PowerLine USB-C to USB-C 3.1 Gen2, che in Italia non sembra essere reperibile. Tuttavia non è da escludere che anche altri prodotti siano affetti e il consiglio migliore, valido comunque come regola generale per i device con porte USB Type-C, è quello di usare gli accessori originali.

Via: Android PoliceFonte: Nathan K.