anteprima Myhomebox IFA 2015_2

Myhomebox, la nostra anteprima del cubo per la domotica unificata (foto)

Cosimo Alfredo Pina

Se seguite il mondo della domotica, vi sarete accorti come l’offerta in questa categoria sia già affollata e comunque in crescita. Purtroppo scegliere un’azienda comporta solitamente legarsi al suo sistema.

Myhomebox è una soluzione che promette di unificare tutti i gadget e i sistemi per la domotica grazie ad un approccio open e fortemente scalabile. Il tutto gira intorno all’omonimo hub cubico, disponibile in bianco e nero.

Qui dentro si trova una scheda Texas Instrument BeagleBone Black (qualcosa di molto simile a Raspberry Pi) capace di gestire praticamente ogni protocollo di comunicazione come Wi-Fi, Bluetooth, Zigbee o Z-wave.

LEGGI ANCHE: Myfox Home Alarm e Security Camera, la nostra anteprima

Ad IFA 2015, in quel di Berlino, Abbiamo visitato il team di Myhomebox che ci ha spiegato come il cubo in questione possa essere considerato come un IFTTT (celebre servizio con relative app) personale e personalizzabile.

Ci è stato mostrato come con l’app di Myhomebox sia possibile creare una serie praticamente infinita di profili grazie alla combinazioni di semplici condizioni, in pochi passaggi.

Questo è l’aspetto più adatto a tutti, ma l’hub punta anche agli utenti più avanzati, con un hardware open source che può essere interfacciato anche alla domotica fai-da-te e tutto quello che abbia porte I/O.

Le potenzialità di Myhomebox sembrano davvero molte: l’hub promette di poter unire dispositivi provenienti da marche diverse e presenta un design minimale e piacevole, che potete apprezzare anche nelle foto che trovate qui sotto. Il quadro per un prodotto interessante sembra davvero essere completo.

Per capire quale sarà l’effettiva compatibilità di questo prodotto dovremo però attendere la sua uscita sul mercato prevista nei primi mesi del 2016 e con prezzi (non ancora ufficializzati) di 249$ per un kit che includerà alcuni dispositivi per l’automazione della casa.