computer vision apical arm occhio

ARM vuole donare la “vista” ad ogni dispositivo con questa acquisizione da 350 milioni di dollari

Cosimo Alfredo Pina

Non ci sono solo chip e processori per smartphone e wearable nel futuro di ARM; con l’acquisizione di Apical, manovra da 350 milioni di euro, l’azienda specializzata in semiconduttori entra anche nel mondo dei sistemi di visione integrati.

Apical è infatti specializzata in soluzioni capaci di dotare di “vista”, o meglio computer visione, i dispositivi, grazie a sistemi di riconoscimento su flussi di immagini statiche (foto) o dinamiche (video).


“La computer visione è ancora agli inizi dello sviluppo e il mondo dei dispositivi potenziati da questa eccitante tecnologia può solo crescere”

Simon Segars, Amministratore delegato di ARM

La mossa arriva non a caso in un momento strategico per l’azienda, fortemente legata al settore smartphone sempre più in stallo. In effetti sono molti i campi di applicazione di questo tipo di tecnologie, dalla videosorveglianza ai sistemi di sicurezza per le auto, e con questa acquisizione ARM punta proprio a prepararsi al futuro, a questo punto neanche poi così remoto.

Fonte: Venture Beat