pillola_robot_stipsi

Arriva la pillola elettronica per i costipati

Cosimo Alfredo Pina

La stipsi è una condizione comunemente causata da uno stile di vita sedentario, scorretta alimentazione o alcune patologie dell’apparato gastrointestinale che quando trascurata può portare a pericolose complicanze.

LEGGI ANCHE: Scienziati ottengono sperma dalle cellule della pelle

Da sempre esistono rimedi basati su dieta e particolari piante ma per avere risultati efficaci si deve spesso ricorrere alla  medicina moderna con i farmaci lassativi. Purtroppo, come per ogni medicina, l’uso prolungato o particolari sensibilità, possono fare insorgere effetti collaterali.

A Tel Aviv (Israele) alcuni ricercatori del reparto di gastroenterologia, presso il Sourasky Medical Center, hanno sviluppato delle pillole che non si basano su delle molecole (principi attivi). Le capsule del diametro di circa 2 cm contengono un motore miniaturizzato che una volta raggiunto il colon è in grado di attivarsi iniziando a vibrare.

Le sollecitazioni generate favoriscono il movimento intestinale ed aiutano a far insorgere lo stimolo tanto atteso. Nello studio 26 pazienti hanno assunto la “nano purga” per due volte a settimana con l’effetto di raddoppiare le loro visite al bagno senza mai riportare effetti avversi.

La particolarità di questa cura è quella di abbandonare l’approccio farmacologico classico, basato sulla chimica del nostro corpo, per passare ad uno meccanico, con il vantaggio di ridurre le ripercussioni a lungo termine sulla salute del paziente.

Racchiudere facilmente un motore elettrico e la relativa circuiteria nello spazio di una pasticca è una delle possibilità offerte dai progressi effettuati nel campo della micro robotica che potrebbe trovare molte altre applicazioni nel futuro della medicina e non solo.

 

Via