stems audio dj

Arrivano le prime tracce basate sul formato audio Stems (video)

Cosimo Alfredo Pina

Alla fine di marzo Native Instruments, azienda specializzata in hardware e software per DJ, lanciava Stems, un formato audio digitale dedicato principalmente ai remix. La peculiarità di Stems è quella di offrire, in un unico file, fino a 4 tracce separate, per permettere l’interazione in tempo reale con, ad esempio, bassi, batteria e componente vocale.

Le ultime news riguardo a questo formato riguardano l’esordio delle prime tracce disponibili. Sui negozi musicali online Beatport e Traxsource sono infatti già disponibili diversi brani basati su questo formato.

LEGGI ANCHE: Mixfader: smartphone e tablet diventano console per DJ

Se siete dei normali ascoltatori di musica non avrete nessun beneficio diretto da questo formato: infatti Stems, sebbene sia retrocompatibile con tutti i lettori che supportano MP4, non offre qualità superiori ad un normale file compresso.

Tuttavia i DJ e gli interessati al settore, curiosi di esplorare le potenzialità di Stems possono invece dare un’occhiata alle relative collezioni, ma sappiate che i prezzi sono più tendenzialmente più alti rispetto ad una normale traccia audio.

Via: The Next Web