audi controlla auto scoiattoli

Audi testa le proprie automobili per proteggerle dai furetti (video)

Leonardo Banchi -

La creazione di un’auto di qualità, in grado di resistere a ogni tipo di problema, è un processo che attraversa molti stadi, dai più classici ai più disparati: fra quelli che sicuramente non ci si aspetterebbe, però, c’è lo studio di come combattere eventuali problemi causati da roditori che riescano ad entrare nella zona del motore.

LEGGI ANCHE: Un’Audi RS 7 che tocca i 240 km/h e si guida da sola

Audi ha però preso in considerazione anche questo inconveniente, e sottopone le sue automobili a un’analisi davvero particolare: per conoscere i comportamenti adottati da questo tipo di materiale, studiare i punti più vulnerabili dell’automobile e porre rimedio ha infatti ingaggiato Walter Simbeck, noto animal trainer, e inserito all’interno della carrozzeria di una A3 una serie di videocamere GoPro.

In una intervista ad Autoblog Mark Dahncke, product manager di Audi of America, ha dichiarato: “In europa è un problema comune avere animali selvatici, simili a scoiattoli, che entrano nell’alloggio del motore mentre l’auto è parcheggiata e mordono cavi e fili del freno o dell’alimentazione. La sezione di controllo di qualità di Audi Germania sta quindi studiando i luoghi nei quali questi animali tendono ad andare e danneggiare, così da poter utilizzare materiali differenti che essi non vogliano mordere”.

A seguire trovate quindi il video di questa originale operazione, purtroppo in lingua tedesca, ma le cui immagini di animali che passeggiano dentro un vano motore sono comunque piuttosto esplicative.

 

VIA: Autoblog