Auto a guida autonoma Apple: Tim Cook conferma e spiega i piani

Cosimo Alfredo Pina

Indizi ufficiosi sul fatto che Project Titan di Apple non sia più indirizzato ad una macchina made in Cupertino, ma piuttosto ad un sistema di guida autonoma ci erano arrivati già nei mesi scorsi. Adesso a confermare il tutto è Tim Cook in persona.

In un’intervista rilasciata a Bloomberg Television, il CEO ha specificato: “Ci stiamo concentrando sui sistemi autonomi. È una tecnologia centrale che consideriamo molto importante. La vediamo come la madre di tutte le intelligenze artificiali. Probabilmente uno dei progetti più difficili su cui lavorare”.

In effetti la mossa di Apple non stupisce troppo, ossia puntare comunque al settore automotive pur tornando nell’ambito a lei più affine: software ed hi-tech. A capo del progetto adesso è Bob Mansfield, subentrato durante il 2016.

LEGGI ANCHE: L’auto a guida autonoma di Apple sulle strade della Silicon Valley

L’acquisizione della cinese Didi Chuxing, la più grande realtà cinese specializzata in car sharing, e alcune dichiarizioni di Cook nell’intervista in questione, riguardo al fatto che “è un’esperienza meravigliosa non doversi fermare a fare rifornimento o ricarire l’auto [elettrica]”, fanno pensare che l’obiettivo ultimo sia quello di una flotta di “taxi” a guida autonoma.

Il tutto è ancora in una fase piuttosto primordiale e non ci sono scadenze, ma gli analisti prevedono che il mercato delle auto a guida autonoma raggiungerà un giro di 6,7 bilioni di dollari entro il 2030. Siamo sicuri che Apple non vorrà perdere questa occasione, considerando che praticamente molti big delle quattro ruote e dell’high tech stanno investendo in questa direzione.

Fonte: Bloomberg