Beosound 1_1

B&O Horizon e BeoSound: ecco i bellissimi (e cari) nuovi Android TV e speaker (foto)

Cosimo Alfredo Pina

Bang & Olufsen ha recentemente presentato un Android TV 4K il BeoVision 14, ma la gamma della storica azienda danese si espande anche con Horizon, ancora una volta un Android TV Ultra HD, e BeoSound 1 e 2, due speaker wireless. Come sempre massima attenzione al design dalle linee minimali.

Il TV Bang & Olufsen BeoVision Horizon è, come detto, costituito da un pannello con risoluzione 4K (con retroilluminazione automatica) gestito da Android TV; il tutto è alloggiato in una cornice di alluminio nera arricchita da una griglia sulla parte inferiore che cela gli speaker (da 30 watt). Può essere montato a parete, appoggiato con l’apposito cavalletto, oppure sul relativo supporto con rotelle.

Sull’Horizon c’è anche la connettività Bluetooth pensata sopratutto per usare il telecomando BeoRemote One e i sistemi multiroom. BeoVision Horizon è, un po’ come tutti i prodotti dell’azienda, un prodotto di fascia alta; infatti per la variante da 40″ ci vogliono 2.995€, mentre per il 48″ servono 4.395€.

LEGGI ANCHE: BeoVision 14 di Bang & Olufsen è un Android TV 4K di lusso, ma senza HDR

Anche BeoSound 1 e BeoSound 2 non scherzano; questi speaker a 360°, con tecnologia proprietaria Acoustic Lens Technology, hanno un corpo in alluminio e il primo modello integra anche una batteria (fino a 16 ore di autonomia) per essere usato anche lontano dalla presa elettrica. Ovviamente si integrano con gli altri sistemi multiroom di B&O.

Li potete usare, oltre che come speaker Bluetooth, anche con la i protocolli più famosi, come Google Cast, AirPlay e DNLA; il supporto a TuneIn, Spotify e Deezer è integrato. Completano i BeoSound i comandi a sfioramento. Questi speaker confermano nuovamente il target di lusso di B&O, infatti per il BeoSound 1 ci vogliono 1.295€ mentre il BeoSound 2, in arrivo ad ottobre, costerà 1.695€.

Foto B&O BeoVision Horizon

Foto B&O BeoSound 1 BeoSound 2

  • Emanuele Longoni

    “B&O” è utilizzato solo per gli speaker e le cuffie B&O Play, mentre le TV (gamma BeoVision), i duffusori attivi (gamma BeoLab), i diffusori passivi (BeoVox), gli impianti audio (BeoSound Moment e BeoSound Essence), i diffusori Wireless all-in-one (BeoSound 1, 2, 35) è corretto usare “Bang & Olufsen”.