Le batterie al litio potrebbero presto smettere di esplodere (video)

Leonardo Banchi

Le batterie agli ioni di litio sono tristemente note per un particolare: quando si surriscaldano, tendono ad espandersi, e se la loro realizzazione non è stata curata con tutte le attenzioni necessarie, possono arrivare a prendere fuoco o perfino a scoppiare. Ciò ha fatto sì che molti dispositivi equipaggiati con potenti batterie di questo tipo non siano ammessi sui voli aerei, e ha più volte portato l’attenzione degli utenti di tutto il mondo su prodotti afflitti da questa problematica.

Grazie ad alcuni ricercatori dell’Università di Stanford, però, il problema potrebbe presto essere risolto: essi hanno infatti creato una batteria agli ioni di litio che, quando si surriscalda, si spegne automaticamente rimanendo in attesa fin quando la temperatura non sia tornata ad un livello canonico.

LEGGI ANCHE: Ricaricare lo smartphone di notte fa male alla batteria?

Tale risultato è stato ottenuto circondando la batteria con un sottile film conduttivo contenente particelle di nickel: al surriscaldarsi della batteria, essa si espande, allontanando l’una dall’altra le particelle conduttive ed interrompendo così il circuito. Solo con la successiva contrazione del film dovuta al raffreddamento, e al conseguente riavvicinamento delle particelle, il meccanismo può riprendere a funzionare.

Il processo, apparentemente semplice ma di realizzazione non banale, è esaustivamente spiegato nel video che trovate a seguire: non resta quindi che guardarlo, ed attendere l’arrivo di questa tecnologia su tutti i dispositivi per potersi così affidare a batterie agli ioni di litio finalmente del tutto sicure.

Via: Engadget