HTC-logo-final-03

Dopo un paio di mesi positivi, HTC torna a calare a giugno ed il 2016 si prospetta disastroso

Nicola Ligas

Gli introiti di HTC erano un po’ saliti negli ultimi due mesi, almeno rispetto a quelli precedenti, ma dopo il +38% di aprile ed il +17% di maggio, giugno vede invece una flessione in negativo del 5,84% rispetto al mese precedente e del 26,74% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Nel complesso comunque il quadro di questo 2016 è abbastanza disastroso, con perdite medie che si assestano ad oltre -50% rispetto all’anno precedente, e questo a dispetto delle positive recensioni su HTC 10 e sulla novità rappresentata da HTC Vive.

LEGGI ANCHE: HTC separa il settore smartphone da quello virtuale

Riguardo il top di gamma Android però, c’è da dire che, almeno in Italia, è ancora assai difficile trovarlo, sia presso la grande distribuzione, che online, dove noti store come Amazon ed ePRICE lo hanno disponibile solo da rivenditori del rispettivo marketplace, ed anche Stockisti lo propone solo in versione Europa e comunque ad oltre 600€.

2016 2015 Variazione mensile Variazione annuale
Gennaio  6.477  12.275 -0,60% -47,23%
Febbraio  4.200  9.226 -35,16% -54,48%
Marzo  4.144  20.023 -1,34% -79,30%
Aprile  5.751  13.542 38,78% -57,53%
Maggio  6.753  10.788 17,42% -37,41%
Giugno  6.358  8.679 -5,84% -26,74%

NB: i prezzi in tabella sono espressi in milioni di nuovi dollari taiwanesi.

Fonte: HTC
  • Graziano88

    HTC non è competitiva nel prezzo. Esige dai consumatori una cifra elevata senza avere la potenza del marchio. Con la sua qualità e i prezzi ASUS schiaccerebbe Samsung che vive solo di brand (rafforzato nel tempo contrapponendosi ad Apple)

    • Marco Missere

      Samsung vive anche di qualità delle serie S e Note. La serie S ha visto una svolta dall’S6 in poi, è sotto gli occhi di tutti.

      • Graziano88

        La qualità i consumantori dovrebbero iniziare ad esigerla nel supporto al software. Serve a poco un blocchetto in lega di magnesio, vetro e plastica che dopo 18 mesi rischia il dimenticatoio dalla casa madre diventando vulnerabile nella sicurezza (oltre a non avere novità dei nuovi OS che girerebbero tranquillamente)

        • Marco Missere

          Sei sicuro? Non mi pare che le serie S e Note siano così in preda all’abbandono prematuro.

          • Graziano88

            ricevere Android M su un S5 un mesetto fa non è proprio un servizio di qualità…un mese fa è stato presentato N che sarà subito disponibile in autunno sui nexus.

          • Marco Missere

            Tieni presente che parliamo del Galaxy S5, sono già usciti Galaxy S6 ed S7.

          • Graziano88

            il punto era proprio questo, sì è deciso che i consumatori debbano spendere inutilmente 800€ ogni due anni senza che ce ne sia assolutamente bisogno. L’hardware di due anni fa, fa girare bene un OS di oggi se l’ottimizzazione nella compilazione è adeguata, solo si fa in modo di rendere non ottimizzato l’aggiornamento così compri il modello successivo.

          • Marco Missere

            Sono d’accordo, a quel punto stupido è, senza offesa, chi spende 700 € ed oltre per uno smartphone appena uscito.

  • MeneS

    Mi spiace ma (mi limito al mondo on line) con un S7 a circa 510€ dove trovi qualcuno che si mette a prendere un HTC a oltre 600€
    E non è che non mi piace il cell…ma sono sempre 100€