nuovo bluetooth 2016

Bluetooth 5 sarà presentato il 16 giugno: promette portata raddoppiata e velocità quadruplicata

Cosimo Alfredo Pina

Il Bluetooth Special Interest Group (Bluetooth SIG) si prepara ad un importante imminente annuncio, quello dell’introduzione dello standard Bluetooth 5, annunciato a fine 2015 e che promette performance sulla carta molto interessanti.

Per la prossima generazioni di chip Bluetooth LE (a basso consumo energetico) si parla infatti di portate raddoppiate e velocità di quattro volte superiori rispetto a quelli attualmente in commercio. Performance notevoli che si affiancano anche nuove feature, come quelle dedicate ai beacon Bluetooth.

LEGGI ANCHE: Un chip Bluetooth più efficiente del 40%, per i wearable del domani

Bluetooth 5 sarà infatti in grado di fornire risorse specificamente studiate per favorire i servizi di trasmissione di informazioni relative alla posizione dell’utente. La presentazione è fissata per la prossima settimana, il 16 giugno, ma prima di poter giovare delle novità portate dal Bluetooth 5 dovremo aspettare l’implementazione dei nuovi chip sui dispositivi di futura generazione.

Via: GSM ArenaFonte: Bluetooth SIG
  • Fighi Blue

    per me si dovrebbero concentrare solo sul risparmio energetico. Ormai il bluetooth non viene più utilizzato per scambiare file (quindi roba pesante), ma molti più dispositivi richiedono una connessione con il bluetooth sempre attiva. Buono il raddoppio di portata

    • Pol Pastrello

      Per l’invio di file già ora il bluetooth, in caso di necessità, può sfruttare il wifi.
      La vedo dura risparmiare energia raddoppiando la portata utile e quadruplicando la velocità …
      La connessione sempre attiva non implica un consumo; non c’è un poll continuo, ma i due apparati si mettono in ricezione ascoltando eventuali messaggi provenienti dal loro corrispondente.
      Sarebbe necessario però fare un passo indietro; il bluetooth è nato per sostituire i cavi seriali e poi è stato “stravolto” con il Bluetooth LE. Non è più adatto per mandare stringhe maggiori di 20bytes; ha perso quindi di affidabilità ed è diventato più “ad eventi” con tutti i pregi ed i limiti del caso …
      Faccio notare che il bluetooth standard viene ancora implementato in un sacco di dispositivi mentre il LE è utilizzato principalmente dalla sensoristica; il BT 5 rischia di aprire un nuovo fronte, non come sostituto. 🙁

      • Fighi Blue

        ovviamente io non voglio consumi ridotti, portata doppia e velocità quadruplicata. A me quello che interessa è il consumo, poi viene la portata e infine la velocità. Personalmente posso mandare tutti i file che voglio via wifi (anche senza bluetooth )

        • Pol Pastrello

          Innanzi tutto il bluetooth non è nato per inviare i file! Quanto i consumi, in trasmissione, il Low Energy consuma circa la metà del BT standard; ma venendo utilizzato con una tecnica diversa (ad eventi) il consumo si riduce drasticamente.
          Considerate però che le auricolari, il BT che avete in macchina, casse, utilizzano il BT standard quindi non avrete una riduzione dei consumi. Il BT 5.0 se non corregge alcune storture del BT 4.0 rimarrà confinato solo ad alcuni utilizzi specifici (sensoristica e beam) quindi non vi servirà per ridurre i consumi con gli utilizzi “normali”.

    • NIGUARDA REIETTA

      Quoto in toto credo di non mandare un file dal lontano 2004!

      • Fighi Blue

        io ormai uso il wifi per mandare file. Se sono fuori casa attivo il tethering e invio. La velocità è di gran lunga superiore

        • NIGUARDA REIETTA

          Certo, se poi contiamo che ormai tutto può essere inviato facilmente con telegram, Wa o mail il bluetooth è praticamente inutile.