Broadcom sta cercando di acquisire Qualcomm per 130 miliardi di dollari

Giuseppe Tripodi - Qualora l'acquisizione andasse a buon fine, diventerebbe il terzo più grande produttore di chip al mondo

La notizia circolava già da diverse ore come rumor, ma adesso è stata ufficialmente confermata: Broadcom ha offerto a Qualcomm 130 miliardi di dollari per acquisire la società. In particolare, Broadcom propone alla rivale californiana 70$ per ogni azione (il 28% in più rispetto al prezzo delle azioni il 2 novembre), divisi in 60$ contanti e 10$ in quote dell’azienda: nel caso in cui Qualcomm accettasse l’offerta, sarebbe la più grande acquisizione nella storia del settore.

La slide di seguito, che faceva parte della presentazione di Broadcom agli investitori Qualcomm, mostra come cambierebbe l’industria dei produttori di chip, che attualmente ha un valore di 300 miliardi di dollari: come si può dedurre dall’immagine, la proposta di acquisizione riguarda anche NXP, società a sua volta comprata da Qualcomm lo scorso anno ma la cui acquisizione non è ancora stata approvata dalla Commissione Europea.

Se Qualcomm accettasse la proposta, ci troveremmo davanti alla terza società più grande tra i produttori di chip, seconda solo a Intel e Samsung.

Inoltre, vale la pena precisare che l’offerta arriva in un periodo difficile per Qualcomm: l’azienda, infatti, non solo sta cercando di completare l’acquisizione di NXP, ma sta anche affrontando una battaglia legale con Apple, tanto che pare che i prossimi iPhone e iPad non avranno più i modem Qualcomm. Inoltre, la società californiana ha chiuso l’ultimo trimestre in ribasso, con una perdita di quasi l’8% rispetto allo scorso anno.

Via: TheVerge