fibra ottica

Il supercavo di Google lungo 9.000 km e da 60 Tb/s è stato attivato

Cosimo Alfredo Pina Il cavo transoceanico che collega Stati Uniti e Giappone, voluto e finanziato anche da Google, ha richiesto due anni per essere steso. Adesso trasmette 60 terabit per secondo lungo i suoi 9.000 km

Annunciato nel 2014, il supercavo tra Stati Uniti e Giappone diventa oggi attivo. FASTER, questo il nome della dorsale transoceanica, è stata voluta da diverse aziende, per ovvi motivi commerciali, tra cui Google, NEC e vari operatori cinesi che potranno così comunicare su un cavo capace di offrire ben 60 Tb/s e di supportare “la preventivata quadruplicazione del traffico tra i continenti”.

Stando alle dichiarazioni ufficiali, questo è il cavo sottomarino più performante al mondo e fa impallidire anche la più veloce delle fibre domestiche: “10 milioni di volte più veloce di una modem via cavo”.

LEGGI ANCHE: Marea, il cavo dati di Facebook e Microsoft

 

E per l’Europa? Buone notizie, visto che Facebook e Microsoft stanno lavorando per stendere entro il 2017 un cavo da ben 160 Tb/s. A far funzionare il tutto un complesso sistema a fibra ottica che trasporta i dati su 100 “colori di luce” (lunghezze d’onda) potenziato da ripetitori di segnali piazzati ogni 60 km.

 

Via: 9to5google.comFonte: Urs Hölzle, Google