usb type c

In arrivo logo e certificazione di sicurezza anche per gli alimentatori USB

Cosimo Alfredo Pina

Dietro al nome lungo e poco fantasioso del Certified USB Charger Compliance and Logo Program c’è il chiaro intento dell’USB Implementers Forum (USB-IF), il consorzio di certificazione per i prodotti USB che racchiude un sacco produttori (anche molto famosi), per la realizzazione di uno standard per gli alimentatori USB, ovviamente inclusi quelli che caricano i nostri smartphone.

I caricabatterie dovranno soddisfare certe specifiche e solo così saranno garantiti come “pronti all’uso” in sicurezza, come spiega Jeff Ravencraft, presidente e COO dell’USB-IF. La cosa ricorda molto la questione venuta alla luce qualche mese fa sull’affidabilità dei cavi USB Type-C, a cui abbiamo dedicato un apposito approfondimento.

LEGGI ANCHE: Perché i cavi USB Type-C possono essere una vera minaccia

Siamo certi che tutti gli alimentatori dei principali produttori, quelli inclusi nelle confezioni di smartphone, tablet e anche i sempre più diffusi notebook alimentati da USB Type-C, saranno certificati senza troppi problemi. Le cose potrebbero farsi un po’ più dure per i produttori di terze parti, anche se in effetti non è chiaro quali siano le specifiche per avere ottenere questo ulteriore “sigillo di approvazione”.

certificazione alimentatori usb

Dal lato dei consumatori la cosa non può che essere positiva. Nei prossimi anni sarà infatti sicuramente più facile scegliere con serenità un caricabatterie USB, anche se ovviamente resta il rischio legato alla contraffazione della certificazione.

Via: EngadgetFonte: USB-IF
  • Psyco98

    La soluzione è, in caso gli accessori originali costino troppo, è restare sulle solite marche di cui è ormai nota la qualità: Anker, Aukey e RavPower