coinbase

Coinbase apre in 13 paesi europei

Lorenzo Fantoni

Coinbase, una dei più grandi “portafogli” di Bitcoin sta per aprire le proprie porte a ben 13 paesi europei.

Forte dei suoi 6000 sviluppatori, 1,6 milioni di clienti e 36.000 esercizi, tra cui Wikipedia, Coinbase è senza dubbio una delle figure più importanti nel settore delle valute virtuali, essendo anche uno degli enti che si occupa di processare e “creare” i Bitcoin stessi, come fosse una zecca virtuale.

Fino ad oggi la compagnia aveva evitato l’espansione fuori dai confini statunitensi perché la questione è molto complessa sul piano legislativo, visto che ogni paese europeo ha leggi differenti su come gestire la valuta virtuale, e c’è bisogno di più partner bancari affinché tutto funzioni.

Tuttavia, dopo molto dialogare, finalmente Coinbase potrà aprire i propri uffici in Italia, Spagna, Belgio, Olanda, Austria, Cipro, Finlansa, Grecia, Lettonia, Malta, Portogallo e Slovacchia. Da quel momento ogni cliente europeo potrà vendere e comprare Bitcoin attraverso Coinbase, per un totale massimo di 500 euro al giorno, almeno finché perdura questa “fase beta”.