password sicure

Come e perché creare password sicure

Cosimo Alfredo Pina

La protezione dei dati personali è un aspetto molto delicato della vita digitale, il cui punto debole è spesso una combinazione più o meno semplice di caratteri, simboli e numeri. Le password sono infatti il centro di gravità della sicurezza sulla rete e in questo articolo vogliamo passare in rassegna il perché sia importante utilizzarne di complesse e come generarne.

Per quanto possa sembrare improbabile che qualcuno possa interessarsi ai nostri dati, i fronti di attacco sono molti: una persona ben conosciuta che ora potrebbe voler curiosare nella nostra vita privata, un attacco di forza bruta o brecce nella sicurezza dei server dei servizi utilizzati, sono solo alcuni degli esempi di come i nostri account possono essere compromessi.

Sebbene il caso di server poco sicuri sia fuori dalla nostra portata, gli attacchi più comuni possono essere evitati utilizzando delle password sicure. Una combinazione ideale è composta da una sequenza di 16 tra simboli, numeri, lettere maiuscole e minuscole. Utilizzare parole comuni o schemi ripetitivi è abbassa notevolmente la sicurezza dei nostri account.

Uno dei metodi più semplice per generare la password perfetta è utilizzare uno degli appositi software, che spesso sono accessibili anche da semplici siti online. A tal proposito il sito Random.org è un buon punto di partenza. Una volta generata la nostra sequenza, potremo verificarne la sicurezza grazie a servizi come howsecureismypassword.net che indica inoltre il tempo teorico necessario a decodificare la sequenza.

LEGGI ANCHE: Le impostazioni di sicurezza da conoscere per configurare il nostro router

Molti servizi online come Google o Facebook permettono di attivare la verifica in due step che, oltre alla password richiede altre forme di verifica, come ad esempio un codice inviato per SMS. Se gli account che utilizzate permettono questa funzione è consigliato attivarla.

Utilizzare sequenze complesse e diverse per ogni sito può non essere la soluzione più pratica, se non impossibile. Tra i metodi per ovviare a questo problema è possibile ricorrere a delle copie cartacea, da conservare in luogo sicuro, o ricorrere a programmi che permettono di gestire database di password. I password manager disponibili sono molti e spesso offrono anche le relative app mobile.

Una volta impostata una singola password per accedere al programma potremo visualizzare tutte le nostre password. Purtroppo nemmeno questi software sono impeccabili e anche in questo caso è opportuno scegliere una chiave davvero molto sicura.

Con questo abbiamo concluso questa rassegna sulle migliori pratiche per rimanere al sicuro online. Coloro che stanno già adottando queste misure possono considerarsi relativamente al sicuro, mentre per gli altri che voglio evitare brutte sorprese, il consiglio è quello di aggiornare al più presto le proprie password.

Via