518600992_3v1_853_480

Come guideremo i droni di prossima generazione (video)

Lorenzo Fantoni

I droni sono ormai così diffusi che non sono più una novità, tuttavia c’è ancora ampio margine di miglioramento per i nostri amici multielica. Ancora è troppo facile commettere un errore di manovra e farli cadere, per non parlare degli eventuali danni alle cose che potrebbero urtare.

LEGGI ANCHE: L’activity tracker Polar, è un indossabile da sport adatto a tutti (foto)

Per questo motivo Skydio, una startup creata da ingeneri che hanno lavorato al MIT nei laboratori di Google X stanno creando una tecnologia che trasformerà il vostro smartphone in una bacchetta magica per droni.

I droni di oggi usano infatti delle videocamere per fare foto e video che di solito vengono mostrati sui telecomandi o sul telefono, ciò che Skydio vuole fare è usare gli stessi video per costruire mappe 3D dell’ambiente e usarle per far insegnare al drone stesso come evitare gli ostacoli.

L’obiettivo del team è stringere una partnership con i principali costruttori di droni, e per farlo ha anche ottenuto un finanziamento di 3 milioni di dollari per creare dell’hardware dimostrativo.