stampare elmetto daft punk

Come stampare in 3D l’elmetto dei Daft Punk (video)

Leonardo Banchi

Lo scopo della stampa 3D, o almeno uno dei più grandi vantaggi che la sua diffusione potrebbe portare, è la possibilità di creare da soli oggetti che, altrimenti, non sarebbero facilmente reperibili, sia per motivi di disponibilità che per elevatezza dei costi. Un oggetto che appartene a tale categoria, sicuramente, è l’elmetto utilizzato da Guy Manuel de Homem Christo dei Daft Punk per le proprie esibizioni.

LEGGI ANCHE: La nuova frontiera della stampa 3D: il gelato

Il sito Adafruit ha infatti da poco pubblicato una guida nella quale viene spiegato come utilizzare una stampante 3D per creare la propria copia del famoso elmetto, arricchito di tutti i particolari necessari per mantenere l’effetto scenico dell’originale: oltre alla realizzazione della struttura, il sito contiene istruzioni per includere i led luminosi, la batteria per alimentarli e l’interfaccia per controllare le animazioni prodotte dalle luci.

Nel video a seguire trovate un breve riassunto di tutti i passi da seguire, ma non fatevi troppo ingannare dalla semplicità con cui vengono mostrate le varie operazioni: oltre a una stampante un po’ particolare (le dimensioni dell’oggetto superano infatti i 22 centimetri di larghezza e i 25 in altezza, misure che la maggior parte delle stampanti diffuse adesso non riescono a raggiungere), vi servirà un minimo di abilità nell’effettuare saldature e per altre operazioni come la verniciatura dell’elmetto, ma se riuscirete a portare a termine tutti i passi, l’effetto sarà più che garantito!

VIA: TheVerge