comunicazioni telepatiche

Comunicazioni telepatiche attraverso la rete (video)

Cosimo Alfredo Pina -

A distanza di un anno dalla prima teorizzazione, un gruppo di ricercatori della University of Washington ha presentato adesso i risultati del loro nuovo studio sulla comunicazione tra cervelli attraverso la rete. Il sistema è basato una “trasmittente”, ovvero una persona collegata ad una macchina da elettroencefalografia (EEG) , ed una “ricevente”, un altro soggetto il cui cervello viene sottoposta ad un campo elettromagnetico.

LEGGI ANCHE: Il progetto di Google per curare la morte, Calico, crea un centro di ricerca da 1,5 miliardi di dollari

Quando la persona in grado di trasmettere invia un segnale, questo viene trasmesso dalla macchina EEG attraverso la rete per raggiungere una bobina posizionata all’altra estremità del sistema. Questa, opportunamente posizionata è in grado di inviare un segnale alle cellule neuronali che a loro volta svolgeranno il loro abituale compito (controllo dei muscoli pensieri…).

Durante lo studio, grazie ad un’accurata taratura, è stato possibile far comunicare i due “interlocutori” attraverso un videogioco, in cui una persona è stata in grado di comandare con il pensiero i movimenti del dito di un’altra, attraverso una comune rete internet.

Secondo gli studiosi nel futuro di questo fantascientifico sistema c’è il trasferimento degli stati di allerta, utile per esempio nel caso di piloti e co-piloti, nella condivisione della conoscenza e nel trattamento di malattie neurovegetative.

Via