propulsore nasa

Continuano gli studi della NASA sul propulsore a microonde

Cosimo Alfredo Pina

Diversi mesi fa la NASA annunciava di aver condotto dei test su un particolare ed innovativo tipo di motore in grado di fornire propulsione sfruttando le microonde. La particolarità di EM Drive, questo il nome del sistema, è che funziona senza carburante e proprio i creatori non riescono a spiegarne il perché.

In teoria il propulsore dovrebbe creare una forza in una camera di opportuna forma, facendo rimbalzare le onde elettromagnetiche (microonde) sulle pareti e generando un grande quantità di energia che, riflessa verso un’apertura sarebbe in grado di generare spinta.

LEGGI ANCHE: Il nuovo ed estremamente preciso sistema di atterraggio NASA

Se così fosse questo motore violerebbe la legge della conservazione della quantità di moto (quella che regola i normali razzi) e potrebbe portare ad una nuova generazione di propulsori spaziali più leggeri, veloci ed efficienti.

I nuovi test condotti nel vuoto non smentiscono il funzionamento di EM Drive e la NASA ha dichiarato che lo studio di questa tecnologia, finora applicabile in scala ridottissima, proseguirà per cercare sia di capirne il funzionamento sia come applicarla ai complessi sistemi per il viaggio nello spazio.

Via: The Verge
  • Ngamer

    cè un ingegnere che mi spiega il funzionamento di questo tipo di propulsione?? perche mai delle onde elettromagnetiche dovrebbero provocare una spinta se fatte rimbalzare contro un contenitore conico? di che ordini di grandezza si parla per la spinta? se ho 100w di potenza quanti N di spinta ottengo? mi sa che ho fatto troppe domande