App e servizi si integrano con Cortana, anche su Android ed iOS, con lo Skills Kit

Cosimo Alfredo Pina

Sapevamo che il Build 2017 sarebbe stato fortemente incentrato su Cortana ed infatti arrivano diverse interessanti novità per l’assistente personale di Microsoft. La prima  sono le Cortana Skills, qualcosa di molto simile alle Skills di Alexa e non solo nel nome.

Come anticipato a fine 2016, gli sviluppatori potranno infatti integrare i propri prodotti con Cortana. Un chiaro esempio è quello di Spotify, che sarà possibile comandare con un semplice comando vocale. La cosa più interessante è che le skill, installabili un po’ come delle app, saranno utilizzabili sia da Windows 10 (ovviamente) sia dalle app di Cortana, per Android ed iOS, che con i dispositivi hardware compatibili.

LEGGI ANCHE: Harman Kardon Invoke, il primo speaker con Cortana

Un chiaro esempio è l’Harman Kardon Invoke, presentato qualche giorno fa, ma la lista di dispositivi con a bordo Cortana si allungherà a breve. In occasione del Build sono state annunciate collaborazioni con Intel ed HP, volte proprio allo sviluppo e alla distribuzione di speaker smart. Per ora però non ci sono notizie su prezzi e arrivo sul mercato dei dispositivi.

Più tangibile, almeno per chi è del settore, è l’SDK che permetterà ai dev di iniziare subito a sperimentare con il Cortana Skill Kit, che a breve sarà disponibile sul sito ufficiale. Insomma nel futuro prossimo ci aspetta un esperienza utente circondata da assistenti personali, sia questo Google Assistant, Siri, Cortana o Amazon Alexa.

Via: MSPowerUser, MSPowerUser
  • Finché non mi fanno un assistente virtuale olografico o robotico con il look dell’immagine di apertura… scaffale!