nblmmbybr8g11h1lti4l

Cosa causa l’odore della pioggia?

Lorenzo Fantoni -

Avete presente quel piacevole odore che rimane dopo la pioggia? Beh ha un nome, si chiama petrichor, una parola di origine greca che unisce petri: roccia e chor: pioggia. Tuttavia, anche se ne conosciamo il nome, non sappiamo come questo odore viene generato. Per questo motivo un gruppo di scienziati ha filmato alcune gocce di pioggia mentre colpivano il terreno, per cercare di svelare il mistero.

LEGGI ANCHE: Problemi sulla Stazione Spaziale Internazionale: una fuga di gas fa scattare l’emergenza

Ad ogni impatto di una goccia di pioggia è, nel suo piccolo, una violenta collisione con effetti molto particolari. Secondo gli scienziati del MIT infatti quando la pioggia colpisce una superficie porosa, imprigiona piccolissime bolle d’aria nel punto di contatto. A quel punto le bolle salgono verso l’alto a gran velocità, esplodendo in una sorta di effervescenza microscopica. Adesso provate a espandere questo effetto per ogni goccia e avremo una sorta di gigantesco aerosol che accade ogni microsecondo.

Nello studio, pubblicato su Nature Communications, gli scienziati del MIT hanno osservato le gocce mentre cadevano su 28 differenti tipi di suolo e superfici. In questo modo hanno elaborato un modello che prevede quanto aerosol viene rilasciato che si basa sulla velocità della goccia e sulla porosità del suolo.

Tuttavia, anche se abbiamo capito come si forma. non sappiamo cosa nel suolo causi il petrichor, se il terreno, la materia organica o dei microorganismi, o tutti questi fattori messi insieme. Tuttavia, quella che può sembrarvi una ricerca bislacca ha dei risvolti molto utili, in questo modo infatti possiamo capire come si muovono gli agenti patogeni o contaminanti dopo la pioggia.