Cosmo Connected, la luce smart che vuole rendere sicuri i viaggi in moto (video)

Leonardo Banchi

Come si può migliorare la sicurezza dei milioni di motociclisti che si muovono per le strade di tutto il mondo? La risposta potrebbe stare in Cosmo Connected, un progetto Kickstarter tanto semplice quanto interessante!

Cosmo Connected è infatti una piccola luce smart da collegare al proprio casco, che si illumina quando il veicolo frena o (a differenza di quanto accade con le normali luci dei freni) rallenta in modo repentino per qualche altro motivo. Questo aiuta a segnalare ai conducenti dei veicoli in movimento dietro un potenziale pericolo, riducendo le possibilità di tamponamenti.

LEGGI ANCHE: Honda ha sviluppato una moto che si tiene in equilibrio da sola

La vera differenza arriva però in caso di incidente: rilevando la caduta del motociclista, Cosmo Connected si interfaccia immediatamente con l’app installata sullo smartphone, avviando una richiesta di soccorso ai numeri di emergenza e a eventuali contatti preconfigurati. All’interno della richiesta saranno anche comunicate le coordinate GPS, così che anche in caso di incidenti avvenuti in zone isolate sia facile ricevere soccorso.

Cosmo Connected ha però molti altri pregi: è infatti supportato da una base magnetica da incollare al casco, così da poter essere facilmente rimosso per la ricarica oppure indossato su diversi caschi a seconda delle esigenze; garantisce fino a 8 ore di utilizzo, con 3 ore di illuminazione, ed è molto semplice da installare e configurare. In più, proprio per la sua natura versatile, niente vi vieterà di utilizzarlo anche in bicicletta o con altri mezzi di trasporto.

La campagna su Kickstarter rimarrà attiva fino al prossimo 25 Giugno, data massima entro la quale sarà possibile assicurarsi un esemplare di Cosmo Connected al prezzo di 99 €. Sono già stati raccolti ben 39.305 € sui 50.000 richiesti in totale, per cui non possiamo fare a meno che augurare buona fortuna agli sviluppatori (che prevedono di iniziare le spedizioni già a Luglio) e un buon viaggio in sicurezza a tutti i motociclisti.