luce universo-1

Creata la luce allo stato solido

Cosimo Alfredo Pina

All’Università di Princeton un gruppo di ricercatori avrebbe reso obsoleta la classica frase “più veloce della luce”. Sfidando i concetti basilari della fisica sarebbero riusciti a creare un cristallo di luce, legando tra di loro dei fotoni osservando una struttura mai osservata prima.

Per raggiungere questo traguardo è stato necessario assemblare un “atomo” artificiale costituito da 100 miliardi di atomi di materiale superconduttore; questo è stato poi posto in vicinanza di un filo, a sua volta di materiale superconduttore, in cui sono stati fatti passare dei fotoni.

LEGGI ANCHE: Al nostro universo manca l’80% della luce

Tramite il meccanismo di entanglement quantistico i fotoni sono entrati in stretta relazione con l’atomo artificiale assimilandone la capacità di creare legami. In questo modo i fotoni hanno iniziato ad interagire tra di loro comportandosi come particelle. Il risultato può essere sintentizzato con “luce solida” in cui i fotoni hanno una posizione ben definita nello spazio.

L’esperimento al momento ha una scala decisamente ridotta, ma la speranza è che in futuro questo meccanismo possa essere impiegato per creare supermateriali dalla luce, con proprietà fin’ora mai osservate.

 

Via