Router LTE D-Link DWR-932 foto - 1

D-Link DWR-932: il router LTE così piccolo che sta nel palmo di una mano (foto)

Nicola Ligas -

Durante il Mobile World Congress, uno dei tanti gadget che ci siamo portati dietro per lavorare al meglio in ogni condizione è stato un router di D-Link, ma non uno di tipo ordinario, bensì il DWR-932, un modello molto piccolo e compatibile con rete LTE, grazie ad una SIM da inserire al suo interno.

LEGGI ANCHE: D-Link annuncia il DWR-932

Configurarlo è semplicissimo: l’SSID della rete wireless generata è indicato sul retro del router, assieme alla password (lunghissima e alfanumerica) per collegarsi alla rete. Si tratta comunque di opzioni che potrete facilmente modificare tramite l’interfaccia web di amministrazione, raggiungibile all’indirizzo locale 192.168.0.1, nella quale potrete facilmente navigare sia da PC che da smartphone. Quest’ultima è dotata anche di un setup wizard, giusto per semplificare ulteriormente le cose

La velocità raggiunta sotto rete LTE è di 150 Mbps in download e 50 Mbps in upload, mentre il supporto al wireless N assicura ottime velocità in locale (la rete creata è a 2,4 GHz), permettendo di collegare fino a 10 dispositivi diversi. Per rendere più semplice il collegamento è presente anche il pulsante WPS, in modo da collegare agevolmente qualsiasi dispositivo. La batteria è da 2.020 mAh, e nelle nostre prove ci siamo tranquillamente spinti anche oltre le 4 ore nominali di navigazione.

In definitiva si tratta di un dispositivo versatile, piccolo, leggero e che nelle trasferte lavorative o nella vacanze familiari non mancherà di farsi apprezzare. Se riuscite a pensare ad un momento nella vostra vita in cui ne avreste avuto bisogno, ora sapete dove trovarlo.

Il prezzo ufficiale del D-Link DWR-932 è di 169€ ma su ePRICE lo trovate già a 30€ meno.

  • Filo

    Ma perchè si possono collegare solo massimo 10 host a questo router??
    In teoria impostando una rete 10.0.0.0/8 si potrebbero collegare fino a circa 16.000.000 di host. Sbaglio?

    • Tempelton Peck

      Filo hai ragione in teoria con qualche artificio puoi farlo, ma calcola che dentro hai una sim e non una connessione Fibra assimmetrica da 300 o più mega, quindi pensa a cosa fanno 10 apparecchi collegati e quanto traffico dati consumano quindi averne di più non avrebbe senso, in Italia ci sono connessioni dati da sim che possono arrivare ad avere anche 150 Gb mese e più ma con costi esorbitanti, quindi ecco spiegato come mai hanno tappato le connessioni solo a 10, poi se ci vuoi smanettare a tuo rischio e pericolo di mandare a massa il DLINK fai pure e se riesci puoi dare più connessioni e sarà una vittoria ci manca non sono qui a dire di no.
      Poi il tuo calcolo è giustissimo, e tutto però in linea teorica, questi della DLINK devono far pur sempre un prodotto da vendere con cui trovare degli introiti ed hanno capito che con un router come questo uno mediamente collega 3 o 4 apparati e quindi 10 sono più che sufficienti.
      La teoria è ottima ma senza alcuna polemica a volte tra la teoria e la pratica c’è un’
      oceano, non credi che se loro volevano potevano farlo più prestazionale e tu potevi collegarci 50/60 apparati ma i costi l’usabilità la portabilità ecc ecc, non mi dilungo troppo, diventerei noioso ma dico per quello che offre davvero è un ottimo apparato e non ci vedo nulla che non vada, a parte come detto nel mio post precedente forse l’ingresso per una o due antenne esterne non mi sarebbe dispiaciuto ma già cosi va che è una bomba.

  • Alex

    Il collo di bottiglia risiederà altrove. Si tratta di un dispositivo a batteria con 2 antenne (LTE E WIFI). Verosimilmente per ridurre i consumi hanno deciso di limitare le connessioni possibili e il traffico gestito in WIFI locale.

    • Tempelton Peck

      Leggo ora e rispondo caro Alex colli di bottiglia per quello che offre non ne trovo, perché bisogna capire cosa fornisce questa categoria di oggetti, e per quello che offre questo DLINK, si può dire che più o meno è al top delle prestazioni, non posso trovare come collo di bottiglia la batteria che dura mediamente 5 ore perché chi usa questi dispositivi non li usa come sostitutivi ADSL o FIBRA, ma come alternative mobili se devi per forza usare un pc e non uno smartphone o un tablet, quindi mi sento di dire che come batteria è buona.
      Per quanto riguarda i 10 dispositivi non è un collo di bottiglia neanchequesto ma una necessità, questi tipi di dispositivi hanno un esigenza fondamentale la mobilità e di solito sono pensati per sfruttare le connessioni che uno ha, non so smartphone tablet e pc e non da tenere in casa per far connettere 4 cellulari 3 pc 4 tablet e magari 3 smart tv, quindi le 10 connessioni le trovo più che sufficienti.
      Pensando che ha un processorino molto limitato che per gestire al meglio le connessioni non ne può avere collegate 20/30 non avrebbe senso, per fare ciò in 4G o LTE che si voglia chiamare, prima cosa è una pazzia per svariati motivi che non elencherò e poi non avrebbe manco senso per fare ciò ci sono soluzioni professionali multi sim che tranquillamente potrai pagare con uno zero in più al prezzo di questo router, quindi secondo me tutto può migliorare ma attualmente questo DWR 932 è essenziale ma forse il meglio e se non il meglio si avvicina molto al meglio di cui uno può aver bisogno.

  • Tempelton Peck

    E’ un dispositivo che nella sua categoria spicca come ricezione surclassa dispositivi ben più blasonati anche di categoria 6.
    Per fare un paragone, questo DLINK in casa mia e in ufficio da me che ho muri abbastanza ostici prende il 4G sempre e con buona ricezione wifi ovvero viaggia sulla media di 3 tacche o 4 su 5, contro un NETGEAR categoria 4 in alcuni punti di casa non prendeva affatto ed in ufficio andava come una lumaca ad una tacchetta, l’unico concorrente da me testato e devo ammettere più prestazionale è stato il nuovo Alcatel ha bande 2.4 e 5 funzione ac ed un LTE degno di nota e surclassa questo pur molto valido DLINK, ma HUAWEI classe 6 che costa ha tutt’oggi 100 euro di più, ha si più funzioni, come il suddetto ALCATEL ma come ricezione nelle due bande è sempre mediamente al di sotto delle prestazioni di questo articolo.
    Gli unici veri due nei di questo DLINK sono che nella confezione, almeno la mia non possiede adattatori sim micro sim e nano sim e soprattutto per chi lo usa all’interno di un ufficio o di una casa come unità alternative non ha un attacco per una o due antenne esterne.
    Per il resto che dire molto solido e veramente ben congegnato, posso dire per concludere non incapponitevi a volere sempre e solo categoria 6 2.4 o 5 Ghz a volere per forza la funzione di accoppiamento banda ac, che tutto sommato non servono quasi a nulla per prodotti del genere, e ripeto questo DLINK come ALCATEL sono due prodotti che fanno capire che spesso non bisogna spendere di più per avere di più.