Microsoft punta forte su Cortana per il 2018: presto in arrivo su tanti altri dispositivi grazie al Devices SDK

Edoardo Carlo Ceretti

Nonostante il suo sviluppo prosegua ormai da anni, anche in anticipo rispetto ad assistenti vocali rivali ora molto quotati, Cortana non si è ancora affermato in termini di diffusione. Il suo ruolo è ancora fin troppo marginale nell’economia di Windows 10 e le integrazioni su dispositivi IoT non sono ancora decollate. Tuttavia, Cortana rappresenta il lasciapassare di Microsoft per un mercato pronto ad esplodere e il colosso di Redmond vuole impegnarsi affinché il 2018 possa essere l’anno della sua consacrazione.

Per questo motivo, Microsoft ha rilasciato il Devices SDK per Cortana, un importante strumento per gli sviluppatori che intendono realizzare dispositivi che integrino l’assistente vocale. Microsoft ha anche collaborato con diversi produttori partner, al fine di realizzare reference design che possano essere utilizzati come fonte di ispirazione per produttori e sviluppatori, ulteriore incentivo per l’adozione di Cortana.

LEGGI ANCHE: Vulnerabilità Meltdown e Spectre: cosa sono e come difendersi

I partner menzionati sono Allwinner, con il suo chip R16 quad core pensato per l’IoT, ora compatibile con Cortana, Synaptics e Tonly, per realizzare dispositivi certificati Cortana e Skype grazie ad apposite soluzioni di riconoscimento vocale e audio, oltre a Qualcomm, per applicazioni nel campo del mesh networking e smart audio. Produttori e sviluppatori possono aderire al programma per implementare Cortana sui propri dispositivi, collaborando con gli altri produttori citati sfruttandone i reference design o per creare applicazioni del tutto innovative.

Fonte: Microsoft