robot_arm_pair_lead

Disney studia robot dai movimenti più naturali

Lorenzo Fantoni

Forse Disney non sarà il primo nome che viene in mente pensando alla robotica, ma di sicuro i suoi parchi sono pieni di automi animati. Per migliorarne le movenze la compagnia sta studiando alcune tecnologie che permetteranno loro di muoversi più naturalmente, per immergervi ancora di più nella magia dei suoi parchi a tema.

Le nuove articolazioni non si baserebbero più su motori, pompe idrauliche e valvole ma sul tubi pneumatici e aria compressa. Il risultato è che quando il burattinaio muove un braccio, il robot, come potete vedere nel video, imita con una precisione impressionante, senza tentennamenti, rimbalzi e con pochissimo ritardo.

Questa scoperta potrebbe dunque portare a parchi ancora più belli da visitare e, perché no, a robot con cui sia meno assurdo e disturbante interagire. D’altronde in passato Disney ha iniziato a sviluppare una tecnologia per clonare i volti umani, quindi possiamo tranquillamente affermare che l’apocalisse robot cancellerà la razza umana inizierà in uno dei loro parchi.