diji-touch distributore windows 10

Il distributore automatico più avanzato di sempre è un 40″ touch con Windows 10 (video)

Cosimo Alfredo Pina

Quanto smart può essere un distributore per caramelle, patatine e snack vari? Secondo la visione di Mondelēz International, industria specializzata in distributori automatici, davvero molto.

Infatti l’azienda si dice pronta a portare sul mercato Diji-Touch, un distributore con schermo touch da 40″ con alto grado di interazione e basato su Windows 10. Grazie all’enorme pannello i prodotti disponibili e molte altre funzioni vengono messe portata di tocco.

LEGGI ANCHE: Microsoft porterà Windows 10 desktop sugli ARM? Ecco i primi indizi

Il potenziale acquirente sarà così in grado di scegliere lo snack più adatto, consultandone ad esempio i valori nutrizionali, e non solo. Nel video di lancio (lo trovate anche a fondo articolo) viene mostrato come il dispositivo sia in grado anche di offrire dei mini giochi.

A promuovere l’idea di Mondelēz International è stata Microsoft che, a quanto pare sempre più decisa a portare Windows 10 su davvero ogni tipo di dispositivo,  durante la National Retail Federation partita ieri a New York, metterà in mostra uno di questi distributori particolarmente smart.

Via: Windows CentralFonte: Blog Windows
  • ELIA

    Ma si, mettiamo anche i minigiochi perchè ai distributori non c’ è già abbastanza coda

    • Psyco98

      “Ehm, io avrei fame”
      “Un attimo, finisco il livello”
      “Io. Ho. Fame.”
      “Ho detto un secondo…”
      -sussurrando- “Fameeee…”
      “Sìsì, ora fin…”
      *morso*

  • Ugo

    in francia e spagna sono già molto diffusi distributori automatici full touch con display sui 30″.
    non so se hanno winsozz 10, ma di certo sono molto fighi e molto pratici.
    pagamento con carte contactless (FINALMENTE!!!!! ma almeno anche da noi cominciano a vedersi quelli con lettore carte normale… meglio che niente…), suggerimenti per gli acquisti (tipo prendi un caffè e ti dice “vuoi anche un plum cake a solo 20 cent?”) e qualità dei prodotti interni (vuoi un tè? mica ti arriva la brodaglia liofilizzata, ma ti si apre lo sportellino con un bicchiere d’acqua bollente ed una bustina di marca di fianco…)

    insomma, era ora che si evolvesse il settore…