DJI Inspire 1 T600_2

DJI annuncia DJI Care, un piano di assicurazione contro le cadute dei droni

Leonardo Banchi

Chiunque abbia intenzione di acquistare un drone, prima di spendere i propri soldi, è bene che si rassegni ad un’idea tanto semplice quanto affermata: a meno che non siate già piloti più che esperti, aiutati magari da una buona dose di fortuna, prima o poi avrete a che fare con un colpo di vento, una manovra maldestra o un imprevisto che faranno cadere a terra il vostro drone.

Quella della caduta è infatti un’esperienza che, per quanto sgradevole, molti piloti di droni si trovano prima o poi a vivere: DJI, però, ha intenzione di sollevare i vostri animi già spaventati, offrendo ai suoi clienti la possibilità di acquistare preventivamente un servizio di riparazione per droni caduti a terra.

LEGGI ANCHE: Per tutti i veri trekkers, ecco il drone USS Enterprise

La polizza di assicurazione, chiamata DJI Care, ha una durata di sei mesi o un anno, e può essere stipulata sia per droni comprati in passato che per nuovi acquisti. Tuttavia, è applicabile solo ad alcuni dei prodotti della casa: possono infatti essere assicurati i droni Phantom 3 (nelle versioni Standard, 4K, Advanced e Professional) e l’Inspire 1 v 2.0.

Purtroppo, i piani non sono particolarmente economici: i prezzi annuali variano infatti da un minimo di 159 $ per il drone Phantom 3 Standard, fino a un massimo di ben 749 $ per il ben più costoso Inspire 1 v 2.0. Cifre decisamente alte, che possono però garantire un volo realmente libero da preoccupazioni.

Via: TechCrunchFonte: DJI