DJI e Hasselblad drone medio formato

Da DJI e Hasselblad un drone fotografico da 50 megapixel, solo per veri esperti

Cosimo Alfredo Pina Vorrete essere dei piloti provetti, prima di portare in volo il drone creato da DJI ed Hasselblad

Qualche mese fa, per la precisione lo scorso novembre, DJI acquistava una fetta di Hasselblad, la storica azienda svedese specializzata in fotocamere medio formato. Il risultato della mossa di DJI si concretizza oggi con una versione del drone M600 che monta una Hasselblad A5D, una medio formato da 50 MP pensata proprio per l’uso aereo.

L’M600, ve lo ricordiamo, è il potente esacottero presentato da DJI lo scorso aprile che tra le sue caratteristiche annovera una portata di ben 6 kg, autonomie nell’ordine dei 35 minuti e la connessione LightBridge 2, per la trasmissione di stream video full HD nel raggio di 4,8 km.

LEGGI ANCHE: La prima mirroless medio formato è da 50 MP e costa 9.000$

La A5D-50c, questo il nome della fotocamera montata sul bundle A5D & DJI M600, è invece una fotocamera medio formato, quindi con sensore (CMOS) molto più grande anche di una reflex full frame, da 50 megapixel affiancata nel kit da un obiettivo HC 3.5 / 50mm-II, il tutto ottimizzato per lo scatto di immagini topografiche e il rilevamento aereo.

Come forse avrete intuito si tratta di sistemi pensati per il mondo professionale; considerate che per il solo drone con gimbal Ronin-MX ci vogliono di più di 6.000$ e che quando si parla di Hasselblad si ragiona in termini di decine di migliaia di euro.

Niente che riguardi i comuni mortali, anche se non è da escludere che questa prima collaborazione possa celare anche qualche futura sorpresa per i droni consumer di DJI.

Via: The VergeFonte: Hasselblad