dlodlo_glass_v1.d1efa102603.original

Il set VR “con stile” che sembra un paio di occhiali da sole

Lorenzo Mortai

Si chiamano con lo strano nome di Dlodlo V1 (anche se la pronuncia sembra sia Dodo), prodotti da una startup cinese nata nel 2013. All’apparenza sembrano un paio di eleganti (e forse un po’ tamarri) occhiali da sole, ma in realtà sono un sofisticato impianto per la realtà virtuale.

Le due lenti hanno una risoluzione di 2400×1200 pixel, ed ognuna offre un campo visivo di circa 105 gradi. Ospitato all’interno ovviamente anche l’head tracking, che rivela la posizione della nostra testa e la invia all’ambiente virtuale per rilevare la nostra posizione.

LEGGI ANCHE: Il prossimo visore per la realtà virtuale di Samsung potrebbe chiamarsi Odyssey

Non c’è un alloggiamento per smartphone, ma possono essere collegati ad esso tramite cavo, oppure al PC o al Dlodlo D1, una scatola che rielabora il segnale e lo invia agli occhiali. Lanciati ufficialmente l’8 agosto al prezzo di 500 dollari, i Dlodlo V1 sono disponibili sul sito ufficiale dell’azienda.

Fonte: Yahoo