Ecco come usare il backup di Google Foto su Windows e Mac

Cosimo Alfredo Pina

Se avete seguito il keynote del Google I/O 2015, tenutosi giusto una settimana fa, non vi sarà certamente sfuggito il lancio di Google Foto, l’innovativo sistema per l’archiviazione e la navigazione dei propri scatti; quello che forse vi siete persi è che di fianco alle app per dispositivi mobile e quella web, è stata lanciato anche un comodo strumento per Windows e Mac con cui caricare automaticamente le foto dal PC al cloud di Google.

Se utilizzate già Google Foto sul vostro smartphone, potrete integrare anche le foto scattate magari con la vostra macchina fotografica, in pochi e semplici passaggi. Come prima cosa dovrete scaricare il client dalla pagina ufficiale, accessibile anche dal menu laterale di Google Foto web (voce “Download app”).

Google Foto Windows e Mac_2

Dopo aver installato l’app ed aver seguito i pochi e semplici passaggi per il login, vi sarà mostrata una finestra di configurazione. Qui potrete scegliere da quali fonti, tra cartelle, schede di archiviazione e fotocamere, caricare automaticamente le foto e con quale qualità.

Google Foto Windows e Mac_1

Dopo questo passaggio l’upload automatico partirà e potrete metterlo in pausa premendo sulla relativa icona nell’area di notifica. Alla connessione di una fotocamera, o qualsiasi altro dispositivo riconosciuto come tale, Google Photo vi chiederà se vorrete salvare sul cloud le foto contenute nella memoria.

Un piccolo ma comodo strumento che gli appassionati di fotografia che utilizzano Google Foto non dovrebbero far mancare sul proprio PC.

Via: CNET