Image: Musk, CEO of Tesla Motors and SpaceX, attends the Reuters Global Technology Summit in San Francisco

Elon Musk: dopo le Tesla, camion e bus self-driving e pannelli solari in ogni casa

Cosimo Alfredo Pina Elon Musk Master Plan parte due: dopo Tesla il futuro dell'intraprendente personaggio sarà tra camion e bus a guida autonoma e pannelli solari su ogni tetto

Dieci anni fa Elon Musk presentava al mondo il suo Master Plan, un ambizioso piano che ha poi portato alla nascita dell’attuale e futura gamma Tesla. Ieri Musk ha rinnovato il suo impegno, con la Part Deux, la parte seconda del piano, ovvero una lettera dove ci parla di mezzi pesanti a guida autonoma, pannelli solari su tutte le case e non solo.

In effetti nell’intervento Musk ha fatto riferimento anche ad un nuovo SUV (diverso da Model X) e ad un pickup, a cui però aveva già accennato in passato, ma il focus del CEO di Tesla per i prossimi anni si sposterà su nuovi progetti.

“Di fianco ai veicoli per il mercato consumer, sono necessari altri due tipi di veicolo elettrico: camion pesanti e trasporti urbani ad alta densità di passeggeri [gli autobus]”

Con Tesla Semi, questo il nome che Musk ha scelto per i camion, promette di abbattere i costi di trasporto ed aumentare la sicurezza, senza sacrificare il divertimento alla guida. Per quanto riguarda i bus la visione di Musk descrive i mezzi di trasporto, moderni, efficienti, adatti ad ogni tipo di passeggeri (anche chi ha disabilità), ma soprattutto a guida autonoma: “i conducenti prenderanno il ruolo di manager di flotta”.

Entrambi i prodotti, spiega l’imprenditore, saranno pronti per essere presentati già il prossimo anno. Non solo progetti legati a veicoli nella testa di Musk, che nella lettera parla anche di un interessante concetto che unisca la guida autonoma con il car sharing.

LEGGI ANCHE: Tesla Model 3, tutto quello da sapere

Quando la tecnologia self driving sarà sufficientemente matura, spiega, sarà possibile mettere la propria Tesla a disposizione di una flotta condivisa così che, quando non utilizzata, possa essere usata per dare uno strappo a chi lo richiede; praticamente un Uber fatto con la vostra auto che si guiderà da sola e che vi permetterà di guadagnare con la vostra auto senza fare praticamente niente.

A completare il futuristico ed ambizioso piano l’unione tra le batterie per casa Powerwall, presentate da Tesla lo scorso anno, e SolarCity, azienda specializzata in pannelli solari. Adesso che Tesla è pronta alla produzione di massa delle batterie domestiche, Musk si dice pronto a creare dei pacchetti pronti all’uso per rendere autonoma, in termini di energia elettrica, la propria casa.

Davvero un sacco di sfide nel futuro di Tesla e di Elon Musk che non possono che incuriosire chi ama il mondo della tecnologia; non resta che rimanere in attesa nei prossimi mesi per vedere se il creatore dell’elettriche di lusso e di SpaceX riuscirà a continuare a cavalcare questa auspicabile ondata di innovazione.

Fonte: Elon Musk