eyefi mobi

L’app EyeFi Mobi si potrà utilizzare anche senza una scheda EyeFi

Leonardo Banchi

Le schede di memoria per fotocamere EyeFi si sono contraddistinte fin da subito per la capacità di aggiungere, al normale spazio di archiviazione, la possibilità di collegarsi ad una rete WiFi, consentendo così una più semplice trasmissione delle fotografie da un dispositivo all’altro. Con l’avanzare della tecnologia, però, sempre più fotocamere includono questa funzione in modo nativo, togliendo quindi agli utenti la principale motivazione che avrebbe potuto spingerli ad acquistare questo particolare prodotto.

La compagnia, però, sembra già pronta a rispondere al problema: da oggi, infatti, l’applicazione Eyefi Mobi consentirà a qualunque dispositivo, a partire dalle fotocamere GoPro ed Olympus, di collegarsi per sincronizzare foto e video anche senza utilizzare una scheda SD Eyefi Mobi.

LEGGI ANCHE: EyeFi Mobi Pro: la scheda SD Wi-Fi, adesso punta ai professionisti

La vostra fotocamera dotata di connettività WiFi potrà così collegarsi all’applicazione Eyefi Mobi, sincronizzare i vostri scatti e, se avrete acquistato lo spazio online offerto da Eyefi, anche effettuarne l’upload sul servizio Eyefi Cloud.

Assieme a questa novità, che punta chiaramente ad avvicinare un parco sempre più ampio verso i prodotti dell’azienda, è poi arrivato un aggiornamento dell’applicazione, che introduce interessanti nuove funzionalità: il servizio, ad esempio, provvederà adesso ad analizzare le vostre foto, identificandole poi attraverso una serie di tag automatici come “cibo”, “persone”, “panorami” e così via. Sarà inoltre possibile definire dei tag personalizzati, o istruirlo in modo da poter taggare le persone.

La funzione “Discover”, invece, vi permetterà di organizzare, sfogliare ed effettuare ricerche all’interno della vostra collezione di foto utilizzando i dati EXIF che la fotocamera include in ogni scatto: in questo modo potrete analizzare il vostro modo di scattare in relazione alle varie situazioni, scoprendo ad esempio in quali casi tendete ad utilizzare un certo valore di ISO piuttosto che un altro, oppure a quale ora del giorno preferite uscire per realizzare le vostre opere d’arte.

La nuova funzione di connettività WiFi è disponibile fin da subito per gli utenti Android, mentre i clienti della mela dovranno attendere fino al prossimo anno: essa sarà abilitata gratuitamente se avete sottoscritto un piano mensile del servizio Eyefi, mentre in caso contrario potrà essere ottenuta con un acquisto in-app dal prezzo di 4,99$.

Via: TheVerge