Fastweb Logo

Novità Fastweb: fibra da 1 Gbps, 4G-4GPlus, e prime basi per il 5G

Cosimo Alfredo Pina -

Giornata ricca di annunci in casa Fastweb, sia per la sua rete fissa che per quella mobile. Partiamo con la fibra FTTH visto che arriva ufficialmente a Milano dove i i potenziali clienti potranno attivare sulla propria utenza connessioni da ben 1 Gbps. Sempre relativamente a questa tecnologia, Fastweb lancia FastGate un modem/router che promette di poter sfruttare a pieno la banda della fibra, anche in Wi-Fi.

Anche se non abitate nel capoluogo lombardo non disperate, visto che la fibra Fastweb arriverà in altre 29 città durante il 2017: “Torino e Bologna, ed esteso a partire dal 2017 nelle città di Ancona, Bari, Bergamo, Brescia, Catania, Firenze, Genova, Messina, Modena, Monza, Napoli, Roma, Padova, Palermo, Parma, Prato, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Reggio Emilia, Salerno, Siena, Trento, Trieste, Venezia, Verona, Vicenza”.

L’obiettivo finale, fissato per il 2020, è poi quello di raggiungere 8 milioni di utenze (nei distretti industriali e le città di medie dimensioni) con la FTTC fino a 200 Mbps. Passando al comparto mobile arriva una notizia tanto attesa dai clienti dell’operatore.

LEGGI ANCHE: Fibra ed ADSL Amazon? Il colosso forse un provider in Europa

Fastweb è diventato un operatore Full Mvno e quindi da gennaio sarà in grado di fornire anche connettività 4G e 4Gplus (su rete TIM). Saranno 6.600 i comuni coperti, “circa il 96% della popolazione”, dal 4G da fino a 100 Mbps, mentre la rete Plus, da fino  300 Mbps, sarà appannaggio di 144 grandi città. Un’evoluzione che sfruttabile solo con una nuova SIM, comunque prenotabile nell’area clienti di fastweb.it.

Nonostante questo arrivo tardivo sul 4G, Fastweb si dichiara già pronta alla futura generazione di connettività mobile, il 5G: “Fastweb è l’operatore che ha i tre ingredienti necessari per sviluppare velocemente la nuova rete. […] Vogliamo procedere rapidamente per fornire connettività 5G nelle principali città già nel 2020”.

Insomma un sacco di novità per chi desidera connettersi al web in maniera rapida, anche se per vederne una diffusione evidente ci sarà da aspettare ancora qualche anno.



Fastweb potenzia la qualità della sua rete fissa e la estende al mobile. Al via la realizzazione di una rete 5G Ready

 

  • Velocità fino a 1 Gigabit su rete Fiber to the Home già disponibile a Milano e in altre 29 città italiane a partire dal 2017
  • Da gennaio nelle case il nuovo modem FastGate, il primo che permette di navigare a 1 Gigabit anche in wi-fi
  • WOW Fi, la più grande community wi-fi già disponibile in oltre 800 Comuni italiani
  • Servizi 4G e 4Gplus disponibili per i clienti Fastweb Mobile
  • Al via la realizzazione di una rete 5G Ready basata su small cells

 

Milano, 6 dicembre 2016 – Fastweb potenzia la qualità della sua rete fissa con connessioni fino a 1 Gigabit su tecnologia Fiber to the Home. Il servizio è già disponibile a Milano e sarà esteso ad altre 29 città a partire dal 2017. A gennaio sarà lanciato il nuovo modem FastGate che permette di navigare a 1 Gigabit anche in wi-fi. Inoltre Fastweb estende la qualità della sua rete fissa anche al mobile annunciando la realizzazione di una rete 5G Ready basata su small cells.

 

Dalla sua nascita, Fastweb si è distinta per aver innovato in Italia i servizi di rete fissa e per aver offerto ai propri clienti la migliore connessione Internet. Primo operatore a lanciare la tecnologia Fiber to the home nel 2000, primo a lanciare i 100 Megabit nel 2010, primo in Europa a lanciare i 200 Megabit con tecnologia Vplus nel 2016, Fastweb ha puntato sulla propria infrastruttura di rete per crescere e per offrire servizi di qualità sia nel mercato Consumer sia in quello Business.

 

Oggi Fastweb attiva a Milano i primi clienti con velocità fino a 1 Gigabit e tecnologia Fiber to the Home. Dopo Milano, il servizio Internet fino a 1 Gigabit sarà lanciato a Torino e Bologna, ed esteso a partire dal 2017 nelle città di Ancona, Bari, Bergamo, Brescia, Catania, Firenze, Genova, Messina, Modena, Monza, Napoli, Roma, Padova, Palermo, Parma, Prato, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Reggio Emilia, Salerno, Siena, Trento, Trieste, Venezia, Verona, Vicenza. Entro il 2020, grazie anche a Flash Fiber, la joint venture creata insieme a Tim, Fastweb raggiungerà 5 milioni di famiglie con tecnologia Fiber to the Home.

 

Fastweb raggiungerà in banda ultralarga anche i distretti industriali e le città di medie dimensioni coprendo 8 milioni di famiglie e imprese entro il 2020 con tecnologia Fiber to the Cabinet e con velocità fino a 200 Megabit per secondo.

 

Nel 2020 i servizi a banda ultralarga di Fastweb (FTTH e FTTC) saranno quindi resi disponibili complessivamente a 13 milioni di famiglie e imprese (50% di copertura nazionale), rispetto ai 7,5 milioni a fine 2016 (30% di copertura nazionale).

 

Per permettere ai propri clienti di fruire al meglio delle performance della rete, Fastweb lancia anche il modem più potente del mercato. FastGate, completamente configurabile tramite app, permette di navigare a 1 Gigabit anche in wi-fi e sarà disponibile per tutti i nuovi clienti da gennaio.

 

Insieme alla rete fissa, Fastweb potenzia anche WOW FI, il wi-fi condiviso basato sulla community dei propri clienti. A oggi sono circa 1,5 milioni i clienti abilitati a utilizzare il servizio, compreso nell’abbonamento di casa, in oltre 800 comuni. Si tratta della più vasta community wi-fi in Italia. Grazie a WOW FI i clienti Fastweb possono navigare in wi-fi anche fuori casa senza erodere il traffico dati della propria SIM.

 

Fastweb intende offrire ai clienti servizi sempre più convergenti estendendo la propria qualità infrastrutturale anche al mobile. Per questo, oltre a lanciare servizi 4G e 4Gplus su rete Tim, annuncia la realizzazione di una rete 5G Ready basata su small cells.

 

Oggi Fastweb è un operatore Full Mvno e da gennaio offrirà ai suoi clienti il servizio 4G e 4Gplus, accrescendo contemporaneamente la qualità della connessione e l’ampiezza della copertura di rete. Il nuovo servizio consentirà di navigare in 4G fino a 100 Megabit per secondo in 6.600 comuni (circa 96% della popolazione) e fino a 300 Megabit in download in oltre 400 comuni di cui 144 grandi città grazie al 4Gplus. Il passaggio al 4G sarà completamente gratuito per i clienti Fastweb mobile che possono già da oggi prenotare le nuove SIM nell’area clienti sul sito fastweb.it.

 

Inoltre, Fastweb annuncia la realizzazione di una rete 5G Ready per servizi di mobile data di ultima generazione. Fastweb svilupperà una propria infrastruttura 5G Ready con l’obiettivo di raggiungere la popolazione nelle grandi città entro il 2020 con tecnologia small cells.

 

“Con la realizzazione di un’infrastruttura 5G Ready, Fastweb introduce oggi un nuovo salto tecnologico” ha dichiarato Alberto Calcagno, Amministratore delegato di Fastweb. “Grazie al 5G e alla rete in fibra, Fastweb offrirà le migliori prestazioni possibili in casa e fuori casa. Il 5G si basa su un’infrastruttura ibrida fisso/mobile e Fastweb è l’operatore che ha i tre ingredienti necessari per sviluppare velocemente la nuova rete: la fibra, oltre 20 mila cabinet che saliranno a 50 mila nel 2020 già predisposti a ospitare le small cells, le frequenze 3,5 Ghz. Vogliamo procedere rapidamente per fornire connettività 5G nelle principali città già nel 2020”.