oculus rift

Firefox importa le proprie opzioni per la realtà virtuale nelle build giornaliere

Leonardo Banchi -

La realtà virtuale è sicuramente uno dei campi tecnologici più interessanti degli ultimi anni, oltre ad essere uno di quelli in più rapido sviluppo. Per non farsi trovare impreparati al momento della diffusione di dispositivi come Oculus Rift e i suoi nuovi avversari, gli sviluppatori di Mozilla hanno quindi iniziato a preparare applicazioni per il proprio browser che permettano a Firefox di interagire con essi, ma tale possibilità era, fino ad adesso, stata inclusa solo in una versione sperimentale del programma, destinata esclusivamente all’utilizzo con Oculus Rift.

LEGGI ANCHE: Oculus VR acquisisce Nimble, per proiettare le persone nella realtà virtuale

Da adesso, però, le API necessarie per utilizzare il browser come portale per la realtà virtuale sono state integrate nelle build quotidiane di Firefox, equiparandole così ad altre funzioni sperimentali incluse in esse.

L’obbiettivo di Mozilla appare chiaro: velocizzare il processo di sviluppo, ampliando il numero di persone interessate dai cambiamenti apportati a queste versioni del browser. La speranza degli sviluppatori è di riuscire, in un tempo relativamente breve, ad introdurre in Firefox una funzione che permetta di interagire direttamente con Oculus Rift e compagni, aggiungendo inoltre il supporto per Linux ed Android.

Per i pochi in possesso di un Oculus Rift, quindi, lasciamo a seguire il link per l’installazione di WebVR Oculus Rift Enabler, l’add-on necessario per abilitare il funzionamento del dispositivo sulle nightly del browser di casa Mozilla.

VIA: Engadget