Recensione Ford C-Max Nicola

Ford C-Max: considerazioni finali – Nicola

Nicola Ligas

Abbiamo passato diversi mesi in compagnia della Ford C-Max, anzi: delle Ford C-Max, dato che ne abbiamo provate varie versioni con altrettanti allestimenti, ed al di là dei tanti focus che abbiamo realizzato, mi sono ovviamente fatto un’idea personale su questa vettura.

Sarò sincero: non sono né un pilota né un recensore di auto. Sono solo un automobilista come tutti, che quando sale in macchina vuole solo una cosa: arrivare comodo e comodamente a destinazione; e con questa C-Max ci si riesce.

Salendo a bordo si sentono le voci dei bambini, si immagina facilmente una famiglia in gita domenicale o mentre accompagna i bambini a scuola, ma ci si vede anche la scampagnata con un gruppo di amici, o la comodità di muoversi nel traffico con un’auto più ampia dentro che fuori.

La posizione di guida rialzata, e comunque regolabile come più preferite, conferisce un senso di padronanza dell’asfalto, ed i tanti optional all’interno accontenteranno tutte le persone a bordo, anche quelle degli eventuali sedili sul retro per il 6° e 7° passeggero. La tantissima luce che penetra nell’abitacolo attraverso gli ampi vetri, volendo presenti anche sul tetto panoramico, rendono l’interno più gioviale, ed il computer di bordo, magari con telecamera posteriore che ci aiuti nelle manovre in retromarcia, è una chicca che da una parte rende l’utilizzo della C-Max più sicuro e dall’altro incuriosirà i vostri amici.

Ce n’è un po’ per tutti insomma, a seconda anche dei tanti allestimenti possibili, ma un po’ tutti hanno scritta sopra una parola: “famiglia“.

Powered by Ford