Fujifilm X-E3: la serie si evolve con 4K, touchscreen e X-Trans da 24 MP (foto e videdo)

Cosimo Alfredo Pina

Tra le tante novità di oggi in casa Fujifilm (software per lo sviluppo dei RAW, aggiornamenti firmware, nuovi obiettivi) ecco il nuovo membro della sua famiglia mirrorless. Si tratta della X-E3, fotocamera di fascia medio-alta che si propone come alternativa sulla carta molto interessante visto che eredita buona parte dell’hardware dalla X-T20 della X-Pro2.

Fujifilm X-E3: caratteristiche tecniche

La nuova X-E3 ha infatti un sensore X-Trans da 24,3 megapixel, affiancato da un comparto autofocus da ben 325 punti AF, coadiuvato da un nuovo sistema ad area che cambia modalità in base alla dimensione del punto di fuoco. Fujifilm promette che anche il sistema di tracking è stato migliorato, anche sui soggetti più piccoli e veloci.

LEGGI ANCHE: Le migliori fotocamere, lista aggiornata ogni mese

Rispetto ai modelli precedenti perde il flash integrato, ma uno esterno (EF-X8) alloggiabile nell’apposita slitta è incluso con la fotocamera. Chi è appassionati di riprese video apprezzerà la modalità 4K a 30 fps (o 1080p a 60 fps) che utilizza i dati di tutto il sensore.

Il display, fisso, è un 3″ da 1,04 milioni di punti, è touch, e mentre non ci sono più i controlli direzionali c’è una gradita aggiunta: il joystick per la selezione del punto di messa fuoco.

Fujifilm X-E3: prezzo e uscita

La nuova “mini X-Pro2” sarà disponibile dalla fine del mese (settembre 2017) a prezzi in linea con quelli a cui Fujifilm ci ha abituato per la serie E. Si parte infatti da 919,99€ per il solo corpo, per passare a 1.329,99€ con l’obiettivo 18-5 5mm f/2,8-4 o a 1.229,99€ per il 23 mm f/2.

Fujifilm X-E3 immagini e video