fujifilm x-t10_1

Fujifilm X-T10: la mirrorless che concilia passato con futuro (foto)

Cosimo Alfredo Pina

L’ultima arrivata nella serie X di Fujifilm è la X-T10, una mirrorless che ricorda decisamente le vecchie fotocamere reflex analogiche, ma che non rinuncia alle ultime tecnologie in campo di fotografia digitale. Riprendendo il concetto dell’ammiraglia X-T1, la X-T10 offre qualcosa di molto simile, ad un prezzo di lancio un po’ più accessibile.

Disponibile in due colori (nero ed argento), la X-T10 condivide molte specifiche con la X-T1 a partire dal sensore APS-C X-Trans II CMOS e processore di immagine EXR II in grado di scattare foto da 16 megapixel tra i 100 e i 25.600 ISO oppure girare video 1080p a 60 fps.

All’esterno troviamo invece una notevole quantità di ghiere e pulsanti, in pieno stile Fujifilm X; sulla parte superiore, oltre al tasto di scatto e inizio registrazione (video) troviamo la ghiera per la compensazione dell’esposizione, quella dei tempi ed inoltre una per selezionare al volo la modalità di scatto.

LEGGI ANCHE: Fujifilm X100T: la nuova compatta ad ottica fissa con telemetro digitale

Una levetta permette invece di passare velocemente alla modalità totalmente automatica. Sul retro, ad incorniciare lo schermo inclinabile da 3″ e 920.000 punti, troviamo diversi pulsanti per la selezione delle opzioni scatto e visualizzazione delle foto, oltre che l’accesso al notevole mirino elettronico con fattore di ingrandimento 0,62x e 2,36 milioni di punti.

Se la vostra passione sono le macchine fotografiche vintage, ma non volete rinunciare alla praticità del digitale di qualità, la nuova Fujifilm X-T10, compatibile con tutti gli obiettivi X-Mount, è senz’altro un’alternativa da valutare, ma sappiate che non sarà disponibile prima del prossimo luglio, quando arriverà sul nostro mercato ad un prezzo di 730€ per il solo corpo macchina, 840€ per il kit con obiettivo 16-50mm f/3,5-5,6 e 1150€ per il kit con 18-55mm f/2,8-4.

Via: The Verge