KIS_ch3_26SEP13.indd

Il futuro perduto di Apple: smartphone, tablet e computer nei progetti degli anni ’80

Leonardo Banchi

L’attenzione di Apple al design è sempre stata uno dei fattori determinanti del suo successo: indipendentemente dai gusti estetici di ognuno di noi, dagli albori della produzione, con i primi Macintosh, fino ai prodotti di oggi (con i nuovi Mac, ma soprattutto iPhone e iPad), lo stile dell’azienda è sempre stato riconoscibile a tutti e ben distinto da quello della maggior parte dei concorrenti

LEGGI ANCHE: Cosa Apple sta realmente acquistando con l’acquisizione di Beats Audio

Nuovi dettagli su questo aspetto emergono dall’uscita di un libro, Keep it Simple, scritto da Hartmut Esslinger, responsabile e creatore del design “Snow White”, ovvero del colore bianco, linee orizzontali e angoli smussati che hanno contraddistinto tutta la prima era dei dispositivi Apple. In questo libro Esslinger dichiara di essere stato lui a spingere Steve Jobs a dare così tanta importanza al design dei suoi prodotti, abitudine che poi ha caratterizzato tutta la storia della compagnia.

Nel libro sono presenti anche molte immagini di prodotti concepiti durante gli anni ’80, che però non hanno mai visto la luce: dai più familiari computer si arriva a bizzarri tablet, primi prototipi di telefoni cellulari, e perfino un orologio (o qualcosa del genere). È la prima volta che questi concept vengono resi pubblici, ed è sorprendente come molti di essi raffigurino (seppur molto alla lontana) prodotti di ben più recente realizzazione.

Vi lasciamo quindi con una selezione di queste immagini: molte di più sono incluse ovviamente nel libro, che vi invitiamo ad acquistare qualora foste appassionati di design.

VIA: TheVerge