mugyxyiube1cqa4e05hk

Gadget tecnologici che ci hanno lasciati troppo presto

Lorenzo Fantoni

Il mondo della tecnologia è una giungla spietata e ben più severa della natura, in cui anche i gadget con ottime idee vengono cassati senza pietà perché arrivano fuori tempo massimo, sono troppo avanti sui tempi o, semplicemente, qualcuno ha avuto un’idea migliore.

E non importa quanti soldi, tempo e idee l’azienda ci abbia speso, quando non va, non va.

Gizmodo ha compilato con l’aiuto degli utenti una classifica degli 11 gadget che purtroppo non hanno avuto il successo che meritavano, una classifica che sul alcune posizioni ci ha trovato decisamente d’accordo, ma su altre parecchio meno.

Senza dubbio è vero che il povero Sega Dreamcast avrebbe meritato maggior fortuna, era una console innovativa, dotata di collegamento a internet e grafica di ottima qualità, anche più della Playstation, che se lo divorò con la semplice forza bruta. Lo stesso si può dire del MiniDisc di Sony, che sembrava un prodotto fighissimo, ma si è rivelato solo una via di mezzo tra cassette e CD che ha fatto presto il suo tempo.

Lo Zune invece non può essere certo definito un prodotto di cui sentire la mancanza, era semplicemente troppo indietro, per quanto riguarda l’Amiga, definirlo prodotto “sparito troppo presto” ci pare un po’ assurdo, visto che fu il perfetto tramite tra il Commodore e il futuro dei PC.

Tutto sommato comunque, un bel tuffo nel passato, che vi invitiamo a leggere… e magari diteci la vostra classifica!