doppler labs here 2

Gli auricolari che rendono “bionici” i vostri orecchi (video)

Cosimo Alfredo Pina

Doppler Labs è la startup dietro la progettazione di Here, degli auricolari che promettono di trasformare il modo in cui sentiamo. Infatti questi piccole cuffie wireless intra-auricolari si interpongono tra il mondo esterno ed il timpano per modificare i suoni in arrivo all’orecchio.

In effetti gli Here, più che auricolari o cuffie, possono essere considerati come apparecchi acustici smart, che invece di potenziare semplicemente il suono ne permettono la totale trasformazione.

LEGGI ANCHE: B&W P5 Wireless: cuffie che puntano alla qualità, anche nei materiali

Grazie alla connettività Bluetooth e la relativa app per Android ed iOS gli Here permettono di filtrare o ridurre l’intensità di certe frequenze (sono presenti anche dei preset), potenziare o diminuire il volume di ascolto, oppure modificare il suono aggiungendo effetti come riverbero o eco; il tutto con latenza zero e autonomia di 4-6 ore.

Gli Here di Doppler Labs hanno raccolto più di 635.000$ su Kickstarter e per il momento i pre-ordini sono chiusi. Tuttavia gli interessati a questo gadget, che può essere considerato una forma di orecchio bionico praticamente alla portata di tutti (prezzo di lancio 249$), possono trovare maggiori informazioni e la possibilità di rimanere informanti sulla riapertura dei pre-ordini, sia sul sito ufficiale sia sulla pagina di Kickstarter.


Via: The Verge
  • interessante, magari la prossima volta sarebbe opportuno parlarne mentre la campagna è ancora in corso e non quando è stata già conclusa.

  • Reni

    prezzo esagerato per delle ‘cuffie’ che non valgono poi cosi tanto . se qualcuno ne intende di audio dovrebbe sapere che la musica si ascolta con tutto traimte che via bluetooth . perchè l’assenza di una dock station (come lo è per le cuffie wireless on/over the ear , rende possibile la trasmissione dell’audio senza comprimerlo ergo senza perdite) . spreco di soldi , secondo me . questo è solo un parere personalissimo..

    • K40s

      Leggere prima di cosa parla l’articolo e poi commentare? Non sarebbe meglio?!?

      • Reni

        Io ho letto l’articolo. Tu hai letto cosa ho scritto ? Ne intendi di audio ? Se la risposta alla seconda domanda è si allora saresti d’accordo con me. Se la risposta invece , è no allora fatti una cultura riguardo l’audio e poi ne riparliamo.

        • AspxTM

          credo che lo scopo principale di queste cuffie non è ascoltare musica ma amplificare i suoni esterni per chi ha problemi di udito o attenuare altri per chi ha problemi con alcune frequenze e regoli tutto dall’app collegata.
          forse ci puoi ascoltare ANCHE la musica, ma è un altro in target a cui puntano.

          • K40s

            Appunto.. Vallo a spiegare a Reni che ancora non legge l’ articolo.

  • Stefano Caliò

    “I vostri orecchi”? Really?