ultrasuoni

Gli ultrasuoni possono creare oggetti sensibili al tatto (video)

Lorenzo Fantoni

Un team di ricercatori dell’Università di Bristol ha creato un sistema in grado di dar forma a oggetti tridimensionali sensibili al tatto, creati con gli ultrasuoni.

LEGGI ANCHE: La fisica quantistica rende il teletrasporto sempre più vicino.. almeno per i dati

Gli ultrasuoni producono un effetto chiamato forza di radiazione acustica che è in grado di produrre effetti fisici basata sull’assorbimento o la rifrazione delle onde acustiche su una superficie. Osservando come si comporta il suono quando colpisce un oggetto possiamo dunque ricrearne la forma.

Combinando questo effetto col fatto che gli ultrasuoni possono essere modulati per creare turbolenze nell’aria, ecco che volendo si può dare forma a oggetti fatti di pura aria in cui la turbolenza simula la superficie dell’oggetto stesso in tre dimensioni.

Ovviamente, visto che questi oggetti non possono essere visti, il team di ricercatori ha usato del liquido per mostrare il funzionamento del sistema, che in futuro avrà bisogno della realtà virtuale come tecnologia di appoggio. Questa invenzione può avere un sacco di utilizzi, dai videogiochi, in cui sentire un oggetto, magari mentre si usa un casco virtuale, può fare la differenza, alla medicina, ad esempio con una risonanza interamente ricreata nell’aria che può essere manipolata.

Un futuro promettente, che almeno per il momento rimane però solo aria.