cosa_significa_processo_costruttivo_0116

GlobalFoundries ufficializza l’arrivo della tecnologia FinFET a 7 nm

Massimo Maiorano -

GlobalFoundries ha proceduto alla presentazione del proprio processo produttivo con tecnologia FinFET a 7 nanometri, la quale sarà utilizzata in futuro per realizzare chip utili in numerosi settori come centri dati, networking, e deep learning.

La tecnologia FinFET a 7 nm, frutto anche della collaborazione con IBM, consentirà densità di transistor doppia e performance migliorate del 30% rispetto agli attuali prodotti realizzati a 14/16 nanometri. La produzione dei primi nuovi chip partirà nel campus Fab 8 della Contea di Saratoga, dove al momento si produce con tecnologia a 14 nanometri ma che un investimento multi-miliardario adeguerà al nuovo processo produttivo.

LEGGI ANCHE: Uber ha iniziato a fotografare le strade di Londra

GlobalFoundries intende disporre dei primi prodotti entro la seconda metà del 2017, mentre la disponibilità su larga scala è pianificata per i primi mesi del 2018.

The industry is converging on 7 nm FinFET as the next long-lived node, which represents a unique opportunity for GlobalFoundries to compete at the leading edge. We are well positioned to deliver a differentiated 7 nm FinFET technology by tapping our years of experience manufacturing high-performance chips, the talent and know-how of our former IBM Microelectronics colleagues and the world-class R&D pipeline from our research alliance. No other foundry can match this legacy of manufacturing high-performance chips. – Sanjay Jha, CEO GlobalFoundries

Via: HDBlogFonte: Techpowerup