traffico aereo droni

Google e NASA insieme per il controllo del traffico aereo dei droni

Cosimo Alfredo Pina

I droni sono senz’altro una tecnologia vantaggiosa pronta a prestarsi a davvero molti campi di utilizzo, dalla logistica alla difesa. Tuttavia l’ampia diffusione di questi piccoli mezzi rappresenta sempre più un rischio, sia per i velivoli convenzionali sia per quello che si trova a terra.

Per questo Google, NASA e altre 13 società, incluse Amazon e Verizon, hanno stretto un’alleanza, lavorando in collaborazione con la Federal Aviation Administration, per regolare il traffico aereo dei droni grazie ad un apposito sistema denominato Unmanned Aerial System Traffic Management.

LEGGI ANCHE: Sony pronta per il mondo dei droni, con una società dedicata alla raccolta di dati

Gli incidenti causati da droni sono infatti sempre più frequenti e già a gennaio il presidente degli USA Obama aveva espresso la necessità di una regolamentazione.

L’obiettivo è quindi quello di rendere i cieli più sicuri, permettendo un più armonioso sviluppo di questa tecnologia, che negli anni a venire offrirà davvero molte opportunità in termini sia economici, con stime di mercato nell’ordine dei miliardi di dollari, sia tecnologici.

Via: RT