self driving car google

Google, Ford, Volvo, Uber e Lyft coopereranno per il bene delle auto a guida autonoma

Leonardo Banchi

Le auto a guida autonoma non sono ancora una realtà a disposizione di tutti, ma ciò che più ci separa dal loro arrivo non sembra essere effettivamente una difficoltà tecnica: Google e altri contendenti sono infatti decisamente a buon punto nel loro sviluppo, anche grazie ai numerosi test in atto in tutto il mondo. A non essere pronte, però, sono le legislazioni dei vari paesi, che dovranno stabilire su chi debba ricadere la responsabilità in caso di incidenti o altre problematiche.

Per scuotere l’attenzione delle autorità, Google ha quindi creato una partnership con Ford, Volvo, Uber e Lyft, il cui obbiettivo sarà “collaborare con i legislatori e con il pubblico per promuovere la sicurezza e i benefici sociali dei veicoli a guida autonoma“.

LEGGI ANCHE: LeEco vuole partecipare alla gara per le auto a guida autonoma con questo futuristico concept

A dirigere il gruppo sarà David Stickland, un ex ufficiale della US National Highway Traffic Safety Administration, che potrà sicuramente fornire una prospettiva accurata su come i processi saranno osservati dal punto di vista legislativo.

Grazie a questo gruppo di lavoro, quindi, per una volta il mondo burocratico potrebbe arrivare pronto a un appuntamento con la tecnologia, e questo non può certo fare a meno di rallegrare tutti coloro che aspettano di giungere alle proprie destinazioni guidati da un affidabile robot pilota.

Via: TheNextWeb