Google Opere Arte_1

Le psichedeliche immagini create dall’algoritmo di Google (foto)

Cosimo Alfredo Pina -

Il segreto dietro all’efficace ricerca di immagini di Google e alcuni software come il relativamente nuovo ed innovativo Google Foto, c’è un complesso algoritmo che (semplificando molto) cerca parti ricorrenti all’interno dell’immagine.

Per fare questo il potente codice di Google utilizza a vari mezzi, come il riconoscimento dei bordi e la sovrapposizione di immagini relative ad una specifica parola chiave. Il risultato di queste elaborazioni sono delle immagini davvero particolari, alcune delle quali BigG ha deciso di pubblicare.

LEGGI ANCHE: Google sempre più vicino all’intelligenza artificiale “umana”

Al limite tra lo psichedelico ed un’opera di Dalì, i quadri sintetici generati dall’algoritmo di Google sono senz’altro sorprendenti per i particolari schemi, ma anche per il fatto che alcune di queste immagini sono state generate da semplice rumore casuale. Chissà se in futuro le macchine saranno anche in grado di creare opere, magari diventando la prossima avanguardia dell’arte moderna.

Via: The Guardian
  • Matteo Rigotto

    Ma ce una maniera di utilizzarlo questo algoritmo? tipo dargli in pasto delle immagini?
    😀 Magnifici
    Ps: forse son gusti, però mi piace l’ arte psichedelica 🙂 (non pensate troppo male eheh)

  • io sono nappo

    davvero particolari concordo.
    comunque un opera fatta da una macchina non è un opera, è l’uomo che erige ad opera ciò che l’uomo crea, nessuno si meraviglia dell’efficacia di una calcolatrice, tutti si meravigliano se vedono un uomo che fa calcoli come se lo fosse.

  • Quindi anche le macchine si drogano, bene.

  • mr. shit

    Ma si fottano i vostri video automatici!!!

  • simpatico algoritmo…