Google vuole monitorare il sonno con un dispositivo attaccato al soffitto

Vezio Ceniccola

Di servizi che monitorano il sonno ne esistono tanti e di diversa natura, ma quello che ha brevettato Google promette di essere una vera rivoluzione in questo particolare campo.

L’azienda californiana ha presentato la richiesta di brevetto per uno speciale dispositivo da attaccare al soffitto, in grado di osservare l’utente mentre dorme. Tramite alcuni sensori con tecnologia ad infrarossi, il nostro “guardiano del sonno” riesce a monitorare il battito cardiaco e il respiro, raccogliendo dati sulla qualità e sulla durata della nostra dormita.

Il vantaggio di una soluzione di questo tipo è che non bisogna utilizzare nessun tipo di bracciale, orologio e indossabile quando ci mettiamo a letto, ma tutto sarà gestito a distanza tramite il dispositivo.

LEGGI ANCHE: Nuovi standard Google Street View

Per ora, come detto, si tratta solo di un brevetto su carta, e non abbiamo nessuna informazione che faccia pensare ad un suo prossimo arrivo nei negozi. Il progetto è comunque molto interessante, e certamente Google potrebbe riservarci molte sorprese anche per quanto riguarda il monitoraggio del sonno.

Via: Neowin
  • dataghoul

    Come cambia il mondo: una volta, con un apposito dispositivo attaccato al soffitto (uno specchio) si potevano monitorare, al massimo, le trombate!
    😉

  • dgd

    Che bell’articolo